10 x 10 Arte alla Galleria Fiorillo. La mostra visibile fino al 7 marzo 2015 nello spazio espositivo della Riviera di Chiaia 23, Napoli. Dal luned al venerd (9 -13.30 / 16 -18), ingresso gratuito. La mostra con 300 opere di alcune decine di artisti è stata ideata a Milano. L’arte permette all’artista di viaggiare con la creativit  e invita ogni fruitore di seguirlo con la fantasia.
Ogni opera comunica tradizioni culturali differenti in un linguaggio universale. La pittura parla con un alfabeto minimo fatto di tre colori rosso blu giallo. Mescolati tra loro si dilatano in altre lettere. Come la scrittura ha la grammatica, la sintassi, la punteggiatura, l’analisi logica, la frase principale e quella secondaria. Le sue frasi sono espresse dai segni, dai cromatismi, dalle tonalit  e la figura o l’immagine astratta rappresenta la frase principale circondata da paesaggi o altre figure o altri segni che danno risalto ad essa.
In una opera di Lucio Fontana la tela bianca è la frase su cui soffermarsi per leggerla e capirla i tagli o le pietre sono le relative che si relazionano con lo spazio infinito della superficie su cui sono collocati. Nello Sposalizio di Maria l’architettura indica il luogo e la data ossia l’epoca. Ogni artista ha prodotto quattro piccole opere nel formato di 10 cm. per lato. L’arte nella sua immobilit  esprime la dinamica di varie esperienze di vita. E’ il Viaggio ricco di molteplici valenze che l’artista compie a contatto con la realt . Viaggia con la sua valigia piena di esperienze culturali assimilate in una realt  non massificata ma idealizzata. Immagina, sogna, coglie aspetti che sfuggono ad altri per poi immortalarli in opere che inducono contemporanei e umanit  futura a vedere e vivere con altro sguardo accompagnandoli in una societ  non immorale, non razzista, non belligerante alla ricerca della Libert , della Fratellanza, della Pace.
Artisti di ogni et  e di ogni regione si sono cimentati nei piccoli formati raccontando ricordi e appunti di un viaggio immaginario. Impresa difficile per molti abituati ad esprimersi su grandi superficie, con sculture fatte con materiali diversi, con installazioni gigantesche presenti negli arredi urbani. Molti artisti sono noti a livello nazionale o internazionale e di alcuni si è gi  parlato sulle pagine di questa rivista culturale recentemente.
Allora l’attenzione va questa volta su Ornella Fiorillo, direttrice artistica della galleria perch è suo il merito di aver ospitato questa mostra. Lei da anni promuove la cultura in Napoli senza mai emergere come protagonista ma sempre rimanendo dietro le quinte col suo compagno Paolo. Insieme ospitano artisti, scrittori, poeti, fotografi, attori creando intorno a loro e al folto pubblico una atmosfera di cordiale amicizia con garbata gentile accoglienza offrendo ottimi taralli, vino, dolci, stuzzichini vari. La mostra sar  presente in altre citt . Con Ornella parliamo della sua attivit  di gallerista.

Una rosa non cresce sul melograno. Come nasce la tua passione per l’arte visiva?

L’arte è sempre stata presente nella mia vita. Sin dagli anni 60 nel laboratorio di cornici di mio padre ho visto passare opere di ogni tipo, da quelle multietniche dei clienti delle due basi Nato dove ancora oggi abbiamo i nostri negozi, a quelle pregevoli degli artisti come Mimmo Jodice con il quale da sempre abbiamo il piacere di collaborare, fino ai galleristi da Lia Rumma a Trisorio. E in maniera quasi naturale con passione e con amore, mi sono trovata a continuare questo lavoro trasferendomi dallo storico locale di Via Caravaggio a quello attuale alla Riviera di Chiaia 23 .

La tua galleria…
La galleria è strettamente collegata , come nella migliore tradizione dei primi galleristi, al laboratorio di cornici che per me è l’anima del magico spazio della Riviera. Qui si è intensificata ancora di più la frequentazione di artisti in cerca di cornici e materiali particolari, di personale specializzato nonch di valide soluzioni espositive. Cos, insieme al mio compagno Paolo Colussi, è nata l’idea di riservare una parte del laboratorio all’esposizione di opere d’arte e abbiamo inaugurato le prime mostre.
E la mostra ” 10×10 Arte in Viaggio”…
E’ un’esposizione itinerante di circa 300 opere partita dalla galleria MaMo di Milano. La mostra , dopo una prima tappa a Palermo, è approdata a Napoli nella nostra galleria . Agli artisti gi  presenti a Milano e Palermo si sono uniti diversi artisti napoletani tra cui Carla Viparelli, Teresa Mangiacapra, Giulia Di Pascale, Bruno Agolini, Giovanna Piromallo, Peppe Esposito, Marina Lauro, Luciano Lauro, Manuela Vaccaro, Luigi Montefoschi, Gianluigi Gargiulo, Giovanna Piromallo, Daniela Morante, Marina Cavaniglia, Marina Chiarolanza.
Progetti futuri?

Tanti. Il 14 marzo inauguriamo la mostra di uno degli artisti presenti alla 10×10 Bruno Agolini e poi…

            6   www.fiorilloarte.com

Nelle foto, lo spazio espositivo Fiorillo e Ornella tra Mimmo e Angela Jodice