Omaggio a Marina Vergiani. Mercoled 29 luglio alle 19.30 in Sala Assoli (Vico Lungo Teatro Nuovo,110- Napoli) la citt  ricorda l’ architetta appena scomparsa. Anche autrice di documentari video sulla citt  e sull’arte, per anni dirigente culturale del Comune di Napoli. Alla guida del Palazzo delle arti Napoli (Pan) dal 2005 al 2011.
Cos rivive nelle parole dello scrittore Maurizio Braucci «Questa volta è per lei. A Marina far  piacere, a lei che ne ha ideati tanti di incontri, di dibattiti di proiezioni, sempre con dedizione, sempre mettendoci il cuore, col solo scopo di fare incontrare le persone, di farle parlare tra loro. Questa volta è per lei e Marina ci sar  più che mai, col suo lavoro instancabile, con la sua voce piena di speranza, con la sua rabbia creatrice, con quell’anima generosa che abbiamo conosciuto e che ci ha accompagnato in tante passioni. Stringeremo la mano di Marina, la sua poesia, la sua bellezza, l’acume della sua ragione; rivedremo la sua danza di parole e d’immagini, la sua stoica creazione di valori, di sogni anche irraggiungibili. Dove lei è adesso, dove noi non siamo, ritroviamoci per volerle ancora bene. Perch quando un’amica va via dobbiamo piangere ma quando con lei siamo stati in felice compagnia dobbiamo strappare la gioia alle lacrime e berla a poco a poco, tanto è stata preziosa».

In alto, Marina Vergiani nella foto di Giuliano Longone