Tornano le giornate Fai (Fondo ambiente italiano) di primavera. E regalano in Campania un doppio weekend a chiunque abbia voglia di tuffarsi nei luoghi d’arte, curiosando tra quelli di solito inaccessibili. Avellino, Benevento, Caserta e Salerno festeggiano l’evento sabato 21 e domenica 22 marzo. Napoli e dintorni, presi dalla febbre della visita del Papa questo fine settimana, danno appuntamento al prossimo (28 e 29 marzo).
Chiese, cattedrali, chiostri, ville, palazzi, oasi naturali, castelli, conventi, musei, giardini, studi televisivi e siti di produzione industriale oltre 40 i tesori da visitare in tutta la regione. Per le visite, basta un contributo libero. Da segnalare, a Caserta, l’opportunit  di una "incursione" al Parco Sorgenti Ferrarelle di Riardo alla Contrada Ferrarelle dove sar  possibile anche la visita delle linee di imbottigliamento dell’Azienda che immette sul mercato l’acqua omonima. Dopo la passeggiata, eventuale pranzo in Masseria piatti della cucina tradizionale (solo su prenotazione).
L’azienda Ferrarelle per il quarto anno è sponsor principale dell’iniziativa, affiancato, come nel 2014, da Banca Generali. New entry nella promozione dell’evento è DHL Express Italia che si occuper  della consegna di tutte le spedizioni del FAI in tutti i siti delle Giornate di Primavera e il Gruppo Editoriale L’Espresso.
A Benevento si sveleranno finalmente allo sguardo le chiese di San Marco dei Sabariani in Santa Teresa, di Sant’Agostino e di San Domenico, nonch la Villa Collenea (Villa Beatrice). Ad Avellino i manieri e le fortezze, a Salerno palazzo Fruscione in Largo San Pietro a Corte, il complesso Monumentale di San Pietro a Corte, la chiesa di San Pietro a Corte – ex cappella palatina che , sabato 21 marzo alle19.30, ospiter  il concerto del coro polifonico “Casella”.”
A Napoli, tra l’altro, aprir  di nuovo i battenti la splendida Villa Rosebery a Posillipo, una delle tre residenze ufficiali del presidente della Repubblica mentre la costiera offrir  escursioni tra Massa Lubrense o la Baia di Ieranto per gli amanti del trekking e della natura.
Guide d’eccezione saranno 3000 studenti, apprendisti Ciceroni, che racconteranno gli aspetti storico-artistici dei monumenti. Si può, inoltre, scaricare dagli store di Google e Apple l’app gratuita delle giornate Fai di Primavera (www.appgiornatefai.it ) l’app riconoscer  la posizione di chi la utilizza, indicando i luoghi da poter raggiungere più facilmente.

Per saperne di più
www.giornatefai.it

Nella foto, in alto, l’Oasi ferrarelle. In basso, da sinistra, villa Rosebery, la baia di Iearnto e Villa Beatrice