Lo scorso 4 marzo le fiamme avvolgevano la Citt  della Scienza in fumo uno dei pochi spazi a disposizione soprattutto dei bambini, uno dei pochi musei didattici della citt , lavoro (seppur pagato in ritardo nella maggior parte dei casi) per molti giovani. E se la responsabilit  ancora non è stata attribuita, se le istituzioni, di nuovo, non si fanno sentire, la societ  civile si mobilita ancora una volta e coinvolge gli artisti.
dell’Associazione Tempo Libero l’iniziativa Incendium 139 creativi da tutta l’Italia e non solo, in mostra al Pan e poi in un asta, il cui ricavato sar  destinato alla ricostruzione. Con un banditore professionista, Luciano Carnaroli la cui fama è nota a livello internazionale. Ci sar  la possibilit  di aggiudicarsi opere di artisti significativi partendo da prezzi molto interessanti, unendo in un solo momento grande arte e senso civico. L’esposizione inaugura il 18 giugno alle 17.30 (chiude il 24) mentre l’asta sar  il 20 giugno alla stessa ora.


“La carica dei 139”, li definisce cos Clorida Irace, presidente dell’associazione e curatrice della mostra, che sottolinea come essi siano stati ” Magnifici, disponibili come sempre ad offrire la propria creativit , il proprio lavoro, il proprio estro per una buona causa. Senza riserve. Dimenticando che spesso sono stati dimenticati. Che spesso hanno trovato porte chiuse e non sono stati valorizzati adeguatamente. In particolare, i Napoletani che si sono visti scavalcare molte volte da chi aveva meno titoli e meno storia. Per Incendium hanno superato barriere e pregiudizi, si sono mescolati, giovani e meno giovani, famosi e meno famosi, amici e nemici. Molti hanno quotato poco le loro opere unicamente allo scopo di favorirne la vendita e hanno messo da parte ogni interesse per permetterci di riuscire nell’obiettivo finale”.

Anche il catalogo è molto interessante, con interventi, tra gli altri, di Vittorio Silvestrini (presidente Citt  della Scienza), Fabio De Chirico (Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e dell’Umbria), Donatella Gallone (giornalista, scrittrice ed editore), Celeste Condorelli (Amministratore delegato Clinica Mediterranea, tra gli sponsor del progetto).

Gli artisti Ahmad Alaa Eddin, Giancarlo Altamura, Sergio Angeli, Michele Attianese, Michele Auletta, Vincenzo Aulitto, Mathelda Balatresi, Aniello Barone, Ludovica Bastianini, Antonio Biasiucci, Nilgun Birgoren, Giosè Bonsangue, Annamaria Bova, Gloria Bova (Globoart), Giannetto Bravi, Raffaella Campolieti, Alma Carrano, Claudio Carrino, Angelo Casciello, Gerolamo Casertano, Maria Luisa Casertano, Gabriele Castaldo, Marina Cavaniglia, Gianni Celano Giannici, Cherish Gaines, Marisa Ciardiello, Franco Cipriano, Chiara Coccorese, Assunta Colucci, Anna Coppola, Pasquale Coppola, Anna E Rosaria Corcione, Luisa Corcione, Vittorio Cortini, Chiara Corvino, Maria Credidio, Laura Cristinzio, Rosa Cuccurullo, Maria Pia Daidone, Riccardo Dalisi, Francesco Paolo De Siena, Gianni De Tora, Gerardo Di Fiore, Mario Di Giulio, Francesca Di Martino, Antonio Di Rosa, Fabio Donato, Gianfranco Duro, Lello Esposito, Peppe Esposito, Luciano Ferrara, Nunzio Figliolini, Diana Franco, Ellen G, Clara Garesio, Giuseppe Gargiulo,
Luigi Guarino, Carlo Improta, Claudio Infante, Nicca Iovinella, Mauro Kronstadiano Fiore, Maria La Mura, Mario Lanzione, Giuseppe Antonello Leone, Carla Leonelli, Ugo Levita, Franco Lista, Pietro Loffredo, Francesco Lucrezi, Antonio Manfredi, Alfonso Mangone, Elio Marino, Gabriele Marino, Augusto Massa, Rosaria Matarese, Michele Mautone, Clara Menerella, Pino Miraglia, Daniela Morante, Gruppo Mutandis, Laura Niola, Maya Pacifico, Luigi Pagano, Renata Pagano, Mena Pagnani, Rosa Panaro, Peppe Pappa, Ilaria Parente, Silvana Parente, Stefano Parisio Perrotti, Gloria Pastore, Giuseppe Pecoraro, Aulo Pedicini, Daniela Pergreffi, Vincenzo Perna, Mario Persico, Antonio Picardi, Antonio Piccolo, Oreste Pipolo, Giuseppe Pirozzi, Nino Carmine Pitti, Gianni Pisani, Michele Principato Trosso, Annamaria Pugliese, Maria Racana, Loredana Raciti, Mauro Rea, Gualtiero Redivo, Carmine Rezzuti, Clara Rezzuti, Mario Ricciardi, Sergio Riccio, Michelangelo Riemma, Angelo Riviello, Maria Roccasalva, Enzo Ruju, Mimma Russo, Amedeo Sanzone, Vito Sardano, Quintino Scolavino, Anna Seccia, Semmai Factory, Eugenia Serafini, Rosita Sergi, Gianfranco Sergio, Silvana Sferza, Giancarlo Sivero, Tony Stefanucci,
Antonello Tagliaferro, Ernesto Terlizzi, Marianna Troise, Ilia Tufano, Veronica Vecchione, Francesco Verio, Carla Viparelli, Salvatore Vitagliano, Elio Waschimps, Salvatore Zacchino, Aldo Zanetti.

L’iniziativa è stata resa possibile dal supporto del Gruppo Capri srl (main sponsor) e dei partner
Acquachiara Actionaid, Associazione Farmaciste Insieme, Associazione I Palazzi di Napoli, Associazione Peepul – Caiv Danza, Cam – Clinica Mediterranea, Fondazione Cannavaro Ferraro,
Fondazione Santobono-Pausillipon, ilmondodisuk- Ma Movimento Arte, Ordine dei Farmacisti di Napoli, Reteuropa Rete d’Imp            6                 è« « resa, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli
Esperti Contabili del Tribunale di Napoli, Unione Industriali della Provincia di Napoli.

Per saperne di più
www.incendium.it

Nelle immagini le opere in mostra di Clara Rezzuti, Ilia Tufano. Mario Ricciardi e Francesco Verio