Antonio Guerriero (autore e regista di "UNA PERSONA NORMALE") affronta la tematica sociale della coppia moderna, con tutte le problematiche che comporta lo stare insieme, la progettualit , il futuro.
Lei, Gabriella , civettuola e un po’ isterica. Lui Antonio,

ansioso, maniacale, eternamente attaccato alla gonna di "mammina mia" .
Accompagnati dall’amico

grillo parlante.
La storia si svolge in un monolocale (la scena, ben curata e modulata nei colori)

che Gabriella prende in affitto.
Antonio si stacca dal "mammismo" , finendo in una condizione di

responsabilit  che poco gli appartiene. E poi c’è l’amico del cuore di Antonio (l’attore Andrea de Maria)onnipresente, nevrotico e traditore?

I due devono affrontare il quotidiano con tutto quello che

comporta la scelta di coinvivenza il mutuo, il fitto, le spese, il conoscersi. E cos nascono le incomprensioni.

Gabriella se ne va, esasperata dalle insicurezze del fidanzato. Lui entra in panico, soffre, si dispera in questa situazione

si materializza Enza, la coscienza (interpretata da Ornella Varchetta che mantiene lo stile di recitazione di Rosario,

personaggio della comic soap "Fuori Corso"). Si scorpora da Antonio e cerca d’indurlo alla riflessione. Arriva a minacciare il ragazzo con la prospettiva di diventare il direttore del TG4.

Inorridito da un futuro alla Fede e dopo aver spedito ben trecentododici messaggini al suo amore che lo ha abbandonato, grazie all’intercessione dell’amico del cuore, ritrova finalmente Gabriella nel monolocale dell’ottavo piano… Finale a sorpresa.

Guerriero, pur descrivendo una tematica importante, lo fa in una chiave ironica, stile Salemme.

In un viaggio tra i giovani di oggi.

Pubblico divertito e grande richiesta di repliche. In versione estiva si prevedono altre venti date.
Per ora, resta in scena fino a domenica 5 giugno.

In foto, un momento dello spettacolo.

TEATRO SANCARLUCCIO

Via San Pasquale a Chiaia 49, Napoli

Per info e costi 3471623175

sancarluccio@teatrosancarluccio.com