Dioniso- Il Chiaroscuro. E’ la mostra fotografica che si inaugura sabato 27 febbraio alle 19 alla Home-gallery 2D Amòr de Diòs di Madrid (Calle del Amor de Diòs ). Dionisiaco e apollineo, ragione e passione, ordine e caos gli opposti dalla cui continua riconciliazione nascono la tragedia, l’arte, la vita e, perch no?, la danza generata secoli fa da una ribellione appassionata e divenuta poi espressione della cultura spagnola e mediterranea dove può irrompere, incontrollabile, la magia ineffabile del duende. La danza dell’en teòs, dell’en-tusiasmo della possessione divina divenuta spirito di uno stile di vita il Flamenco uno e molteplice, dove l’apollineo lascia confluire in forme armoniose ed equilibrate l’impulso vitale e la volont  di potenza del dionisiaco nel suo orgoglioso e sagace fronteggiarsi con la realt .
Questo e molto altro è nelle bella immagini dove Maria Regina De Luca, studi classici e laurea a Napoli e a Roma e studi di cinema e di fotografia a Madrid, esprime un mondo che non si lascia guardare, ma colpisce per primo sfidandoci ad indagarne il suo violento chiaroscuro dove gli opposti cercano di convivere o di superarsi a vicenda per poi ricomporsi in affascinanti armonie tetre tane d’oblio dove affondare corpo e spirito o lame di luce per membra librate come ali svettanti verso paradisi perduti.
Da tutto ciò che l’uomo assume forma e spessore e si fa testimone doloroso, ma vivo, di una continuit  che luce e ombra assicurano nel loro infinito gioco di autorigenerazione. La sede della mostra è nella mitica Calle de l’Amor de Diòs nel pieno centro di Madrid, luogo dove è stata scritta la storia di oltre mezzo secolo di Flamenco e dove si sono formati allievi divenuti poi maestri, da Antonio Gades a Carmen Mora al grandissimo Cristian Almodòvar, protagonista della mostra, per il quale il Flamenco è arte sacra. Ce ne dar  prova con una delle sue danze-lezioni-inni al dolore come alla gioia.

Nella foto, una delle immagini che saranno in mostra