Continuano gli appuntamenti del ciclo Tempo Imperfetto – Sguardi presenti sul Museo Archeologico Provinciale di Salerno’. Le mostre sono a cura di Antonello Tolve e Stefania Zuliani, per un progetto della Fondazione Filiberto Menna Centro Studi d’Arte Contemporanea, in collaborazione con la Provincia di Salerno e con il Comune di Salerno, soci fondatori della Fondazione. Un articolato progetto critico ed espositivo che pone l’accento non tanto sull’opera conclusa, quanto sul processo della stessa, soprattutto in un luogo specifico e denso di significati quale il Museo.
Questa seconda mostra è il lavoro Fuliggine’ di Giulia Palombino. L’esposizione, verr  inaugurata negli spazi del Museo archeologico provinciale di Salerno (in via San Benedetto, 28) mercoled 11 giugno alle 17.30. «Giulia Palombino propone un percorso che si appropria artisticamente del lavoro di scavo per dar vita a un fantomatico ritrovamento di singolari reperti archeologici… segni che delineano i contorni di persone e oggetti che scompaiono e ritornano. presenta due nuove video-animazioni Fuliggine e Il custode dei contorni in cui, grazie allo scorrere leggero e sensibile della matita, oggetti e presenze del museo d nno vita a una singolare coreografia, un poetico farsi e disfarsi di immagini e frammenti che restituisce il senso di una memoria in continua trasformazione. Residuo e materia, la fuliggine è per l’artista immagine a un tempo impalpabile e densa del processo che incessantemente consuma gli oggetti e ne muta il significato, riducendo ogni cosa a reperto, traccia, relitto via via più frammentato e irriconoscibile, elementare polvere che, come qui accade, può però ridiventare segno ed anche illeggibile scrittura, addensandosi in nuove geometrie, in altre sequenze che suggeriscono come proprio dalla cenere possano talvolta nascere inattesi racconti e persino creature meravigliose che, come l’Araba fenice, non temono la morte».
Giulia Palombino è nata a Napoli nel 1985 ed è cresciuta a Caserta. Dopo una laurea triennale in arti visive e dello spettacolo allo IUAV, a Venezia, ha conseguito un master in Iilustrazione al Central Saint Martins, a Londra. Attraverso il disegno, la videoanimazione e il collage, quest’artista crea un mondo surreale, delicato e pervaso da una sottile ironia. Da qualche anno vive a Berlino, lavorando come artista e collaborando come illustratrice e animatrice indipendente a pubblicazioni, film documentari e progetti no-profit.
Come nello scorso appuntamento, anche in questa occasione, dopo i saluti istituzionali (presidente della Fondazione Filiberto Menna, Angelo Trimarco, presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone, all’ assessore Patrimonio, Cultura e Beni Culturali della Provincia di Salerno, Matteo Bottone, assessore Cultura e Universit  del Comune di Salerno, Ermanno Guerra, e alla dirigente Settore Musei e Biblioteche, Provincia di Salerno, Barbara Cussino), intorno alle 18.00, l’artista sar  coinvolta in una conversazione critica dedicata alla sua ricerca.

La mostra Fuliggine’ sar  visitabile dall’ 11 giugno all’ 11 luglio 2014, tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30, escluso il luned. Il progetto Tempo imperfetto’, che durer  da maggio a novembre 2014, è realizzato in collaborazione con la Provincia e il Comune di Salerno,
e si avvale del patrocinio del DISPAC Dipartimento di Scienze del patrimonio culturale dell’Universit  di Salerno e dell’Accademia di Belle Arti di Macerata. Sponsor tecnici, l’Associazione ArteXa, Fonderie culturali, Modula srl, e Eusebi Arredamenti.

CALENDARIO MOSTRE PROSSIMI APPUNTAMENTI TEMPO IMPERFETTO’
GIULIA PALOMBINO Mercoled 11 giugno – Venerd 11 luglio
ELENA BELLANTONI Mercoled 16 luglio – Sabato 6 settembre
GIAN MARIA TOSATTI Mercoled 10 settembre – Venerd 10 ottobre
IVANO TROISI Mercoled 15 ottobre – Sabato 15 novembre

Nelle foto, Giulia Palombino, Il custode dei contorni, 2014, fotogrammi dalla video-animazione, secondo progetto del ciclo Tempo Imperfetto della Fondazione Filiberto Menna (Salerno) organizzato nel Museo Archeologico Provinciale di Salerno, a cura di Antonello Tolve e Stefania Zuliani, courtesy Galleria Paola Verrengia (Salerno).