Un “Piccolo principe” alternativo a Salerno. “L’essenziale è VISIBILE agli occhi” è il titolo della prima personale di Ivan Pili, poliedrico artista sardo che venerd 24 luglio (opening 16.30) in esclusiva presenter  i suoi lavori al Palazzo Sant’Agostino di Salerno, storico edificio costruito nel Trecento dai Frati Eremitani di Sant’Agostino, oggi sede dell’Amministrazione Provinciale. Interverranno alla presentazioneBarbara Cussino, responsabile settore Musei e Biblioteche Provincia di Salerno, Elena Ostrica, Presidente Centro Artisti Salernitani, e Diego Ciotola, CEO Founder ARTROOMS.
A cura di Gina Affinito, la mostra propone dipinti e lavori fotografici rielaborati dell’artista che negli anni ha raggiunto riconoscimenti sia in campo musicale che in campo pittorico, ricevendo ad esempio il certificato di Eccellenza Italiana 2014/2015 per l’unicit  della tecnica pittorica utilizzata da parte del Registro delle Eccellenze Italiane.

Ivan Pili appartiene alla generazione che si è vista crescere nelle fotografie, che ha conosciuto un mondo rappresentabile non più attraverso i procedimenti tradizionali della pittura, ma soprattutto attraverso la fissazione automatica dell’impronta luminosa
la nuova dimensione del vero. “L’essenziale è VISIBILE agli occhi” esprime in chiave romantica e armonica un differente realismo (e a tratti un iperrealismo), un riferimento preciso dell’arte alla realt  concreta e visibile del mondo i soggetti dipinti dall’artista, anche i più essenziali e dai gesti apparentemente irrilevanti, diventano un elemento in grado di qualificare l’opera d’arte.
L’artista riesce a trasporre sulla tela sentimenti e gestualit  puri, in cui si ritrova l’innocenza, il coraggio, la saggezza, le privazioni e la memoria del passato. Il percorso di crescita artistica è notevole e in continua evoluzione ogni quadro è una scoperta, una sperimentazione, un “andare oltre”, perfezionando la maestria dell’utilizzo di ombre e luci.
L’artista, classe ’76, si avvale di una carriera gi  ben avviata che parte dagli studi musicali, conclusi con consensi di respiro internazionale, per poi approdare, all’et  di 38 anni, all’arte pittorica, dove ha comunque ricevuto particolari apprezzamenti. La sua è l’arte grezza di chi ancora sta cercando la sua strada ma che, nonostante questo, riesce a rendere in maniera emozionale e al contempo sintetica il proprio io. Espone in collettive dallo scorso anno, in mostre che hanno percorso l’Italia intera.
In foto un’opera pittorica dell’artista sardo Ivan Pili.

L’evento “L’essenziale è VISIBILE agli occhi” è la prima personale dell’artista Ivan Pili, visitabile dal 24 luglio al 4 settembre 2015 presso il Palazzo Sant’Agostino di Salerno (Via Roma, 104). Dal luned al venerd dalle ore 9 alle 18, gli altri giorni su appuntamento. Ingresso gratuito.

Per saperne di più
www.arsdocet.org
www.ivanpili.com