I am woman, donne per le donne. La mostra a cura di Antonio Manfredi è stata presentata con grande successo al CAM (acronimo di “Casoria Contemporary Art Museum”), Galleria d’arte contemporanea di Casoria, luogo in cui di certo non è la prima volta in cui viene presentato un lavoro fatto da donne per le donne il Cam si avvale, difatti, di una grande maggioranza di nomi femminili per quanto concerne la sua collezione permanente. E non è da poco.

“I am woman”, che sar  aperta al pubblico fino all’8 marzo, comunque, resta una mostra assolutamente isolata, che parla da s.
In un momento cos delicato come questo, infatti, più di 70 artiste di tutto il mondo sono state coinvolte al fine di raccontare, attraverso tecniche e parametri artistici diversi, la propria “versione” su come la fragilit  cos forte di una donna possa arrivare a essere utilizzata come debolezza e quindi mero strumento. Nascono cos opere d’impatto e urlate o introspettive e delicate, come le performances di Laura Niola (Italia) e Miriam Wuttke (Germania), protagoniste indiscusse della serata di inaugurazione, durante la quale, peraltro, è stato introdotto un altro dibattito intitolato “La violenza sulla donna_ un aiuto concreto”, moderato dalla giornalista Donatella Tacconelli.

Fino alla giornata nazionale della donna 2015, dunque, sar  possibile visitare questa mostra di cos forte eppure cos delicata, esattamente come la donna. E come dare un minimo contributo a un destino che sembra segnato solo perch facente parte di un genere sessuale “diverso”? Il CAM a tal proposito porta il suo contributo per combattere la battaglia contro l’omissione di denuncia e lancia l’iniziativa su Facebook “Rompiamo il silenzio”, la campagna del museo di Casoria nata durante la giornata contro la violenza sulle donne. Ciascun messaggio privato inviato alla pagina fb del museo in cui vengono denunciate discriminazione e molestie subite dalle donne, è stato esposto il giorno dell’inaugurazione della mostra quale esempio di denuncia.

Ma la lotta è veramente dura. Ciascuna opera disposta all’interno della Galleria mostra quanto possa essere difficile, al giorno d’oggi, nascere donna
principessa nei suoi sogni, ma non più cos “salva” nella realt ; il volto da perfetto diviene sfatto, consunto, deturpato; il corpo abusato, ucciso; ritrovarsi con la propria vita spezzata perch innamorate della persona sbagliata. Sensibilizzare il pubblico non sar  mai abbastanza, e la mostra grida proprio a tale scopo la donna è sola, aiutala a combattere quando ne ha bisogno, non abbandonarla.

Per saperne di più
www.casoriacontemporaryartmuseum.com

In foto tre delle opere presenti alla mostra “I am woman” (Angham Azhar, Alma Indrizi, e Maria Dimaki).

Le artiste che partecipano all’evento

Miriam Wuttke GERMANY (Live performance)
Laura Niola ITALY (Live performance)
Alma Idrizi MACEDONIA
Elpida Hadzi-Vasileva MACEDONIA
Klitsa Antoniou CIPRUS
Veronika Bayer AUSTRIA
Claudia Feyerl AUSTRIA
Melita Couta CIPRUS
Emma Wood UK
Lone Seeberg DANMARK
Astrid Stofhas GERMANY
Eva Vevere LITUANIA
Petra Buchegger AUSTRIA
Maria Dimaki GREECE
Fajr Soliman EGYPT
Eva Petric SLOVENIA/AUSTRIA
Larissa Tomassetti AUSTRIA
Nina Rike Springer AUSTRIA
Nora Iniesta ARGENTINA
Barbara La Ragione ITALY
Raffaella Budson Italy
Paula Sunday ITALY
Rokhshad Nourdeh IRAN
Evelin Stermiz AUSTRIA
Penka Mincheva BULGARIA
Galina Yotova BULGARIA
Annalisa Cimmino ITALY
Angham & Azhar Sarhi YEMEN
Amira Al-Sharif YEMEN
Pamela Toll US
Razan Saeed EGYPT
Klementina Golija SLOVENIA
Barbara Ardau ITALY
Nina Nikolova BULGARIA
Pilar du Breuil FRANCE
Cassia Aresta BRAZIL
Helenita Peruzzo BRAZIL
Rosa Grizzo BRAZIL
Vera Pamplona BRAZIL
Helosa Ruiz Pereira BRAZIL
Femke Van Gent WALES
Dusa Jesih SLOVENIA
Severine Bourguignon FRANCE
Michela Margherita Sarti ITALY/TUNISIA
Mary Ogembo KENYA
Amina Mania EGYPT
Yasmine Adel EGYPT
Renate Christin GERMANY
Carmen Carmona Movalatex SPAIN
Maya Pacifico ITALY
Dijana Bogdanovska MACEDONIA
Nina Lassila
Emy Mina KOSOVO
Helga Gasser AUSTRIA
Maria Laura Matthey ITALY in garage
Paz Die Dean SPAIN
Qing Yue CHINA
Ana Frangovska MACEDONIA
Wanda Zyborska WALES
Barbara Fragogna ITALY/GERMANY
Rachida Amara TUNISIA
Natalie Silva US/GERMANY
Chiara Mazzocchi ITALY/GERMANY
Rabiaa Echahed MAROCCO
Nada Thakeb EGYPT
Gloria Zoitl AUSTRIA
Hanaa Mohamed EGYPT
Kholoud Ashraf EGYPT
Anamaria Avram ROMANIA
Sahar Atabani SUDAN
Celia Washington UK
Danijela Novakovic BOSNIA
Ajili Houda TUNISIA
Jona Dividi ALBANIA
Ghadeer Hafez ARABIA SAUDITA
Å pe            6                 è« «    oè  á«sptBLlibrineBlinkBBd dBd d«BpGBB«7Be«BEBBèMODEBHlla Trobec SLOVENIA
Natasa Milovancev MACEDONIA
Gae Tustin US
Vahida Hasanaga Nimanbegu MONTENEGRO
Nadia Zouari TUNISIA
Ishraf Bou SabbehcompteHalal TUNISIA
Jana Maneva Cuposka MACEDONIA
Eli Acheson-Almassry WALES (John Braun)
Evelin Stermitz AUSTRIA
Lina Mowafy EGYPT
Norhan Alaa EGYPT
Yasmeen El Meleegy EGYPT
Ane Lan NORVEGIA
Ina Loitzl AUSTRALIA
Lina Persson SVEZIA
Sonya Rademeyer SUD AFRICA
Sofia V. Bustorff PORTOGALLO
Irene C. Coremberg ARGENTINA
Yuri Kawamura GIAPPONE
Elvira Sanchez Lopez SPAGNA
Murka Maarit ESTONIA
Rona Rangsch GERMANIA
Charlotte Cornaton FRANCIA
Nida Fatima Khan PAKISTAN
Isalel Prez del Pulgar SPAGNA
Jessica Fenlon USA
KeziaT (Kezia Terracciano) ITALY
Debora Vrizzi ITALY