Orizzonti, profili, panorami che si interconnettono in frontiere comuni.
Sabato 7 aprile, ore 17, gli spazi della galleria d’arte “Il triangolo” di Cosenza diretta da Enzo Le Pera, ospitano l’evento espositivo “Correlazioni Astratte” a cura di Maurizio Vitiello. In mostra le opere di Eduardo Ferrigno, Antonio Izzo e Gianni Rossi, da anni ormai legati da un sentiero comune, un cammino accattivante che va verso il bello e lascia percepire “scambi di confine” tra produzioni e traguardi personali già raggiunti alle loro spalle.

Eduardo Ferrigno con la sua pittura distribuisce impianti investiti dalle qualità cromatiche dell’oro. I soggetti conquistano prepotentemente lo spazio, creando una costante tensione dinamica di intriganti penetrazioni e incursioni. Eduardo Ferrigno codifica la redazione delle sue opere con Gli impasti cromatici sono solidi e compatti; l’impianto astratto sembra da un lato voler misurare lo spazio e dall’altro conquistarlo per possederlo.

In foto, un'opera di Antonio Izzo
In alto, un lavoro di Ferrigno. Qui sopra, un’opera di Antonio Izzo

«Antonio Izzo continua a sviluppare programmi compositivi agili – scrive Maurizio Vitiello – la sua produzione artistica  deriva da seduzioni e articolati recuperi; da seduzioni perché ha sempre inseguito e sostanziato percorsi della sua ricerca tentando di indagare su vari, complessi e specificati tagli estetici e da recuperi, perché per lui nessun “materiale di risulta” può considerarsi tale, dato che potrebbe avere ancora in sé un lancio di sfida all’estetica».

In foto, un'opera di Gianni Rossi
In foto, un’opera di Gianni Rossi

Con Gianni Rossi l’opera assume un aspetto intrigante a partire dalla sua titolazione con la quale l’autore gioca proprio per creare aspettativa, intrigo. Il suo tratto, grafico e pittorico al contempo si esprime in un vocabolario di segni che formano nello spazio degli accordi cromatici e sintesi geometriche. Ma il valore degli impasti è anche giocato, in maniera determinata con materie varie, che sceglie con grande accuratezza. Le sue tele si inseriscono nel filone dell’astrattismo contemporaneo dove prevalgono linee segmentate e colori brillanti dai bagliori quasi metallici, resi attraverso l’uso di impasti materici e colori in tecnica mista.

L’esposizione resterà aperta sino al 20 aprile 2018.


Il Triangolo
Via degli Alimena, 31d -87100 Cosenza
Info e contatti: 0984.73633 – www.galleriailtriangolo.com 
Orari: tutti i giorni ore 10,30-13.00/16,30-20.00