“Trentaremi. Storie di Napoli magica”. Le immagini scattate da Sergio Siano, fotografo del quotidiano Il Mattino come lo fu il padre Mario sono in mostra da mercoled 4 novembre e accompagnano l’omonimo libro di Vittorio Del Tufo (edito da Rogiosi) che sar  presentato sempre alla libreria Feltrinelli di piazza dei Martiri (Napoli) gioved 26 novembre dove sono esposti gli scatti fino al 4 dicembre.

Il fiume fantasma e il ponte degli impiccati, il diavolo della Pietrasanta e i segreti di Virgilio Mago. E poi i grandi misteri archeologici, dai ruderi di Posillipo ai sotterranei del centro antico dove si invocavano gli dei (qualche volta i dèmoni) e dove un principe alchimista, Raimondo di Sangro, metteva a punto le sue strabilianti invenzioni anticipando la scienza di almeno cento anni.
E la maledizione della Gaiola, con la sua villa bianca addormentata sul mare, diventata famosa per le incredibili vicende che vi sono ambientate e per il tragico destino riservato a chi, nel corso degli anni, ne è stato proprietario.
"Trentaremi – Storie di Napoli magica" non è solo un documentatissimo reportage giornalistico, ma anche un vertiginoso viaggio nella Napoli del mito e della leggenda, nel cuore esoterico e misterioso di una delle citt  più affascinanti del mondo.
Perch a Napoli, rebus di luce e tenebre, ogni pietra è uno scrigno di antiche memorie. E ogni vicolo, ogni statua, ogni palazzo racconta, a chi vuole ascoltarle, storie da brivido storie d’amore e di morte, storie di incantesimi e maledizioni storie napoletane.

In foto, la copertina del libro di Vittorio Del Tufo corredato degli scatti di Siano