Contatti è la mostra che Amedeo Patanè inaugura allo Spazio Martucci 56 di Napoli (in via Martucci) da sabato 18 febbraio (opening ore 18) al  4 marzo promossa dall’Associazione culturale Interart e curata da Simona Pasquali.
Napoletano, classe 1947, dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti di Napoli, ha insegnato discipline pittoriche presso l’Istituto d’arte di San Leucio e presso l’Istituto Palizzi di Napoli. Ha svolto esperienze artistiche nel campo della pittura, della grafica pubblicitaria e della cine-fotografia. Attualmente è  impegnato soprattutto nel campo della pittura che diventa raffigurazione di un percorso interiore carico di poesia.
Scrive Simona Pasquali: «Predomina in Patanè una minuziosa perizia tecnica, che si evince dalla ricerca della percezione, del cromatico, delle delicate sfumature. Si tratta di particolari che emergono prontamente all’occhio dell’osservatore, il quale si perde nella linea d’orizzonte che rappresenta il confine tra presente e mistero e sancisce il visibile e l’invisibile. Attraverso un percorso verso una dimensione interiore, crea superfici di colore che tendono alla dissonanza dell’immagine e della materia. Come un flusso magmatico e indistinto dal gesto leggero, impercettibile e labile, che tende alla sintesi tra gestualità stilistica e necessità di un racconto, di attimi, di micro-storie esistenziali, evocando un microcosmo di colori».

Associazione Culturale INTENTART Napoli (www.intentartnapoli.it) info@intentartnapoli.it / (+39) 3204887582 / Facebook: Intentart Napoli Spazio Martucci 56: tel. 0810320281/
In foto, un’opera di Patané