Napoli citt  tra mare e collina, paesaggi, vicoli e architetture maestose che si rivelano nella profondit  penetrante di una luce che la rende nota in tutto il globo con l’appellativo di “Citt  del sole”. La stessa luce che ha ispirato il progetto “Quantaluce” di Carlo Arace, la cui inaugurazione è prevista oggi (10 settembre 2014) alle 17.30, negli spazi del Pan di Napoli. Si tratta di un evento espositivo che mette in relazione le fotografie di Carlo Arace con delle brevi scritture di Maurizio de Giovanni e le ambientazioni sonore di Bert.
La fotografia trascrive le immagini con il tramite della luce e delle sue variazioni; la dialettica tra luci e ombre è il focus di Quantaluce e richiama il prepotente contrasto che da sempre caratterizza la citt  di Napoli, in cui l’eleganza di palazzi sontuosi convivono col degrado architettonico circostante, «il silenzio tombale della Napoli sotterranea con la chiassosa vitalit  del quartiere sovrastante».
Napoli è anche questo, «una scommessa in bilico tra popolazione e paesaggio», tra il suo capitale immobile costituito dalle vie, i luoghi, i monumenti accarezzati o penetrati dalla luce e il capitale variabile, i fruitori dei luoghi, abitanti o “nomadi viandanti” che alla citt  restituiscono sagome, ombre nella luce.
Il progetto è ideato e realizzato da Carlo Arace, fotografo per passione da quando giovanissimo stringe tra le mani una Olympus presa in prestito dallo zio e rimane folgorato dalla vasta quantit  di immagini visive che si possono creare guardando da un mirino e trascrivendo emozioni di luce sulla carta stampata. Da allora, il mezzo fotografico fa parte di s e del suo sentire e vivere la citt . Amante della musica e delle arti visive, C ne coglie l’essenza con i suoi scatti fotografici.
La mostra è aperta al pubblico fino al 25 settembre 2014.

PAN/Palazzo delle Arti, Napoli, via dei Mille…..
Orari dal luned al sabato, ore 9.30-19.30
domenica, ore 9.30-14.30.
marted chiuso
E’ possibile prenotare una visita guidata dall’artista cell. 339 2349828.

Nella foto, la locandina dell’evento