La creativit  nel tour del "libro dipinto". Idea di Antonio Filippetti, presidente dell’istituto Culturale del Mezzogiorno e di “IO ci sto”, libreria in via Cimarosa 20 (piazza Fuga), con tappe nella Biblioteca “Benedetto Croce”, via F.Mura 4 e Metrò Vanvitelli (foto) di alcuni artisti dei 65 invitati con una loro opera ispirata alla lettura, dall’Eneide di Virgilio alla contemporanea Fiorella Franchini autrice di “Korallion”.
Italo Calvino ha stimolato la fantasia di Claudio Carrino (Il sentiero dei nidi di ragno), Nicola Pagano (Lezioni americane), Nello Petrucci(Le citt  invisibili), Paola Rago (Il castello dei destini incrociati), Pasquale Sica (Il barone rampante), Mario Stoccuto (Le cosmicomiche); “La spirale di nebbia” di Michele Prisco Ernesto Terlizzi e Romualdo Schiano; “Il nome della rosa” di Umberto Eco Gerardo Di Fiore e Franco Betteghella, “Opera aperta” Manuel Olivares; di Eduardo De Filippo (I mille volti di Napoli) Giovanni Ariano, Mariano B ino con “L’uomo avanzato” Vittorio Avella, Roberto Saviano (Supersantos) Vincenzo Montella, Luigi Compagnone (L’amara scienza) Mario De Cunzo, Giuseppe Tomasi di Lampedusa (Il gattopardo) Riccardo Dalisi, Cesare Pavese (Dialoghi con Leucò) Enzo Pagano, Ermanno Rea (L’occhio del Vesuvio) Salvatore Oppido, Raffaele La Capria (Ferito a morte) Elio Marino, Peppe Lanzetta (Un Messico napoletano) Tony Stefanucci, Barbara Alberti (Vangelo secondo Maria) Rosa Panaro (foto in basso), Alessandro Baricco (Novecento) Veronica Longo, Anna Maria Ortese (Il mare non bagna Napoli) Maya Pacifico e Guido Della Giovanna, Enzo Striano (Il resto di niente) Antonio Giannino.
Al Metrò è andata in scena la Poesia di Giacomo Leopardi (Alla luna) con Giuseppe Pirozzi e “I grandi idilli” con Vanni Rinaldi, Gabriele D’Annunzio (Il fuoco) con Rolando Attanasio, Giuseppe Ungaretti (La madre) con Carlo Errico, (Il sentimento del tempo) con Lello Masucci, (Alba) con Vittorio Fortunati, Jacopo Sannazaro (e mi dipinse un volto in mezzo al core) con Maria Pia Daidone, Michele Sovente (Poesie solfuree) con Libero De Cunzo, Filippo Tommaso Marinetti (Parole in libert ) con Bruno Donzelli e (L’automobile) con Renato Milo, Dino Campana (I canti orifici) con Salvatore Ciaurro. Gino Grossi, attore, ha letto le poesie al folto pubblico.
L’evento, ambizioso e geniale nella sua struttura, ha coinvolto tra letteratura, poesia, pittura, scultura, grafica, collage, artisti, tra cui molte donne, non solo campani esordienti e noti protagonisti della Storia dell’arte contemporanea a Napoli degli anni Sessanta Oppido, Giannini, Stefanucci, Panaro, Dalisi, Di Fiore.Si torner  a parlare di loro nei prossimi trasferimenti del tour di cui le prossime tappe saranno Istituto degli studi filosofici, Biblioteca Nazionale, Eccellenze Campane, sede UNSA(Unione Nazionale Autori e Scrittori) di Roma, in altre sedi istituzionali per concludersi a settembre a Castel del’Ovo.

Venerd 10 aprile, secondo appuntamento alla biblioteca Benedetto Croce in via F. De Mura 4 alle ore 17 con Alessando Manzoni
(I promessi sposi) per Ione De Rosa, Carlo Collodi (Pinocchio) per Lucio Statti, Dante (Divina Commedia) per Lamberto Lambertini e Carmine Meraviglia, Eugenio Montale (Ossi di seppia) per Michele Roccotelli, Francesco Petrarca (Laura) per Demet Kiziltas, Giacomo Leopardi (Elogio degli uccelli) per Ilia Tufano, Luigi Pirandello (Il fu Mattia Pascal) per Gabriella Gorini e (Ciaule scopre la luna) Gustavo Pozzo, Marco Aurelio (Pensieri) per Elisabetta Baldassare, Matilde Serao (Il ventre di Napoli) per Grazia Lombardo, Dino Buzzati (Il deserto dei Tartari) per Sergio Williams, Virgilio (Eneide) interpretato da Corvino, Enzo Dall’Ara ( un giorno… un incontro Cavalcanti e Dante) visto da Lorenza Altamore. La mostra sar  fruibile nei prossimi quindici giorni dalle 10 alle 18,30. Sabato fino alle 14, chiuso domenica.

Per saperne di più

www.iocistolibreria.it

www.facebook.com/events/617358398364179/