Scambi di Confine/1. E’ la mostra che si inaugura sabato 4 marzo, alle 17.30, all’Arte/Studio-Gallery di Via Sant’Agostino, Benevento. L’esposizione, curata da Maurizio Vitiello (sociologo e critico d’arte, docente Fondazione Humaniter , propone opere in tecnica mista, cm. 40×40, di 18 artisti: Andrea Alfano, Lucia Buono, Alfredo Celli, Angela Consoli, Carlo Cottone, Giuseppe Cotroneo, Maria Pia Daidone, Carlo Errico, Barbara Giacopello, Maria La Mura, Mario Lanzione, Salvatore Marsillo, Luciana Mascia, Salvatore Oppido, Gustavo Pozzo, Myriam Risola, Antonio Salzano, Paolo Viterbini.
E’ un incontro salutare tra artisti di diverse aree geografiche italiane – Molise, Campania, Puglia, Abruzzo, Lazio -, con opere recenti, formato cm. 40 x40, in prevalenza in tecnica mista. Gli artisti come “cercatori d’anima” riescono a rendere l’esprit del proprio tempo e/o ad anticipare quello futuro.
Ben consapevoli trattengono il senso del divenire riuscendo a cogliere prossime dimensioni e a far transitare utopie, se non visioni. Questa contenuta rassegna d’arte contemporanea, alimentata da diverse declinazioni linguistiche, vuole essere un ulteriore contributo di verifica dello stato dell’arte italiano, sempre in fermento e attivato, se non stimolato, da una crisi di valori e d’incidenza economica.
L’esposizione incapsula e integra non solo “sensi mediterranei”, ma caratteri di altre coordinate geografiche e concettuali, di artisti di tutto rispetto, di varie località italiane e con all’attivo tante personali, molte collettive e diverse rassegne, di grande importanza, sino a “La Biennale” di Venezia, che hanno sempre guardato a vita ed eventi delle nostre temperature, ma, soprattutto, a quei venti di partecipazione di altre realtà, che si confondono e flettono anche sulle nostre sponde e sul nostro bacino. 
Con  Vitiello
(sociologo e critico d’arte, docente Fondazione Humaniter – Napoli, responsabile Area Cultura e Arti Visive dell’associazione nazionale sociologi – Dipartimento Campania) intervengono: Mimmo Condurro, responsabile provinciale Ans di Napoli; Pino Cotarelli, critico teatrale; Sonia D’Antonio, responsabile provinciale ANS di Avellino/Benevento; Mario Lanzione, operatore culturale; Enzo Le Pera, saggista d’arte; Carlo Spina, avvocato e ecologista.
In occasione del vernissage, sarà presentato il volume  “Percorsi d’arte in Italia 2016”, Rubbettino Editore. La pubblicazione, che raccoglie artisti di varie tendenze e instancabili operatori è indirizzata a un vasto pubblico: autori, collezionisti, critici d’arte, galleristi, addetti ai lavori o semplici curiosi, amanti comunque dell’arte. Una “bussola-guida” che permette di conoscere i molteplici linguaggi visivi, odierni o di ieri, e di orientarsi nella complessa dialettica delle varie realtà artistiche.
Fino al 12 marzo, orario apertura: 17-19, martedì e giovedì
su appuntamento telefonico in qualsiasi momento
cell. 333.92.42.084 

In foto, l’arco di Traiano a Benevento