Non ce l’ha fatta l’uragano Irma a spazzare via la volontà degli organizzatori. E dopo la tempesta, Miami è tornata alla normalità anche nella sua principale biblioteca
(Miami Beach Regional Library  227 22nd St. Miami Beach, FL 33139, Miami) esponendo la mostra Un Eco per tutti che avrebbe dovuto essere inaugurata il 16 settembre, proprio in pieno scompiglio meteorologico.
L’esposizione, promossa dall’associazione TempoLibero e inaugurata nel giugno 2016 al Museo Archeologico di Napoli, dopo alcune tappe italiane, approda così in Florida. L’allestimento americano, curato da Oscar A. Fuentes (su progetto originario di Alexandra Abbate), punta  a valorizzare, in una  efficace cornice minimalista, l’opera di 63 artisti campani, nell’ambito delle manifestazioni collaterali alla rassegna Art Basel che attira ogni anno in America appassionati di arte contemporanea e collezionisti da tutto il mondo. Il 7 dicembre la mostra sarà anche  al centro di un evento che  catalizzerà l’attenzione  di turisti e abitanti.
Nata da un’idea di Clorinda Irace (presidente di TempoLibero) e Tony Stefanucci, l’iniziativa, che  non conta nessun tipo di finanziamento pubblico, ma si nutre solo dlell’energia degli associati,  propone bozzetti di segnalibri,  di dimensione 30x 10 cm,  ispirati alla vita e all’opera di Umberto Eco e realizzati da artisti, poeti, scrittori, fotografi.  Un evento itinerante che si affaccerà anche  nella capitale italiana nel corso del prossimo anno.
 Gli autori hanno lavorato su un formato piccolo (30 x 10 misurano i bozzetti dei segnalibri esposti) con lo stesso impegno che avrebbero dedicato a un’opera di grandi dimensioni. Dalla scultura alla fotografia, dal ritratto alla geometria, dal figurativo all’astratto, dalla grafica al collage e a note poetiche e letterarie, la creatività si declina sull’onda delle suggestioni offerte dall’opera di un grande intellettuale italiano di cui tutti sentiamo la mancanza.

Gli artisti
Francesco Alessio, Vincenzo Aulitto, Mathelda Balatresi, Antonio Barone, Monica Biancardi, Nando Calabrese, Claudio Carrino, Gabriele Castaldo, Ciaccio/Romita, Marisa Ciardiello, Franco Cipriano, Chiara Coccorese, Anna e Rosaria Corcione, Cortini/Gerla, Giancarlo Costanzo, Chiara Corvino, Laura Cristinzio, Maria Pia Daidone, Libero De Cunzo, Pina Della Rossa, Armando De Stefano, Mario Di Giulio, Francesca Di Martino, Gaetano Di Riso, Gianfranco Duro, Ellen G./Garesio/Pirozzi, Peppe Esposito, Luciano Ferrara, Filadoro/Gallone, Mauro Kronstadiano Fiore, Consiglia Giovine, Gruppo Mutandis, Mario Lanzione, Lucrezi/Pagano, Francesco Lucrezi, Rosaria Matarese, Michele Mautone, Nasti/Silvestrini, Maya Pacifico, Rosa Panaro, Peppe Pappa, Silvana Parente, Gloria Pastore, Aulo Pedicini, Perrella/Petti, Mario Persico, Carolyn Peyron, Ivan Piano, Antonio Picardi, Annamaria Pugliese, Gualtiero Redivo, Carmine Rezzuti, Clara Rezzuti, Vincenzo Rusciano, Quintino Scolavino, Antonello Scotti, Eugenia Serafini, Tony Stefanucci, Ernesto Terlizzi, Marianna Troise, Ilia Tufano, Francesco Verio, Carla Viparelli.

Per saperne di più
www.associazionetempolibero.it
In foto, una panoramica della mostra

 

 

The exhibition / “An Eco for everyone” overcomes hurricane Irma and lands in Miami’s main library

Hurricane Irma couldn’t sweep away the organizers’ will. Life has returned to normal in Miami, even in its main library (Miami Beach Regional Library 227 22nd St. Miami Beach, FL 33139, Miami)  that  hosts the exhibition “An Eco for everyone”. It should have been inaugurated on September 16, right in full storm.
The exhibition, promoted by the TempoLibero association and opened in June 2016 at the Archaeological Museum of Naples, after some italian stages, landed in Florida. The American exhibition, curated by Oscar A. Fuentes (on an original project by Alexandra Abbate), aims to highlight the work of 63  artists from Campania (in South Italy), in the context of collateral events organised for the Art Basel exhibition, which attracts every year fans of contemporary art and collectors from all over the world.
An event on December 7 will focus the attention of tourists and locals on the exhibition that comes from Naples. Born from an idea of Clorinda Irace (TempoLibero’s president) and Tony Stefanucci, the initiative, which is not supported by public funds,  proposes bookmarks  inspired by the life and work of Umberto Eco and made by artists, poets, writers and photographers. And it will take place also in the Italian capital next year.
The authors have worked on a small format (30×10) with the same commitment they would devote to a large one. From sculpture to photography, from portrait to geometry, from figurative to abstract, from graphic to collage, to poems and short novels, creativity develops in the wake of suggestions offered by the work of a famous Italian intellectual we all miss.

 

The artists
Francesco Alessio, Vincenzo Aulitto, Mathelda Balatresi, Antonio Barone, Monica Biancardi, Nando Calabrese, Claudio Carrino, Gabriele Castaldo, Ciaccio/Romita, Marisa Ciardiello, Franco Cipriano, Chiara Coccorese, Anna e Rosaria Corcione, Cortini/Gerla, Giancarlo Costanzo, Chiara Corvino, Laura Cristinzio, Maria Pia Daidone, Libero De Cunzo, Pina Della Rossa, Armando De Stefano, Mario Di Giulio, Francesca Di Martino, Gaetano Di Riso, Gianfranco Duro, Ellen G./Garesio/Pirozzi, Peppe Esposito, Luciano Ferrara, Filadoro/Gallone, Mauro Kronstadiano Fiore, Consiglia Giovine, Gruppo Mutandis, Mario Lanzione, Lucrezi/Pagano, Francesco Lucrezi, Rosaria Matarese, Michele Mautone, Nasti/Silvestrini, Maya Pacifico, Rosa Panaro, Peppe Pappa, Silvana Parente, Gloria Pastore, Aulo Pedicini, Perrella/Petti, Mario Persico, Carolyn Peyron, Ivan Piano, Antonio Picardi, Annamaria Pugliese, Gualtiero Redivo, Carmine Rezzuti, Clara Rezzuti, Vincenzo Rusciano, Quintino Scolavino, Antonello Scotti, Eugenia Serafini, Tony Stefanucci, Ernesto Terlizzi, Marianna Troise, Ilia Tufano, Francesco Verio, Carla Viparelli.