Piccolo, nel cuore della citt  ma attrezzato. Capodichino sar  il primo aeroporto italiano a sperimentare la formula dell'”easy bed”, attivo tutti i giorni per 24 ore. Un servizio gi  collaudato Si tratta di una formula gi  presente nei migliori scali aeroportuali europei e mondiali ma non ancora in Italia. La Giunta Comunale di Napoli, su proposta dell’Assessore al Lavoro e alle Attivit  Produttive Enrico Panini, ha approvato la realizzazione del progetto sperimentale nella nostra citt , all’interno dell’Aeroporto Internazionale di Capodichino che sar  pertanto il primo aeroporto in Italia a condurre l’esperimento.
« Il progetto Easy Bed spiega Panini- è un’iniziativa assolutamente innovativa che può avere un ruolo notevole per lo sviluppo turistico e ricettivo della nostra citt . Lo scalo aeroportuale di Capodichino, gi  vetrina importantissima per il movimento turistico di Napoli che ha conosciuto in questi anni un flusso considerevole di passeggeri, potr  in questo modo offrire un ulteriore servizio ai suoi passeggeri, migliorando di gran lunga la qualit  dei tempi di sosta. Il nostro Comune non poteva farsi sfuggire l’occasione di investire su di essa».
Saranno localizzati, all’interno di uno spazio comune dotato di tutti i servizi necessari, 52 moduli abitativi delle dimensioni di 4 mq. e 4 moduli delle dimensioni di circa 5,40 mq. per persone diversamente abili. Stanze autonome dotate dei comfort necessari per soddisfare le esigenze di relax, riposo e privacy, che permetteranno ai viaggiatori di ottimizzare i tempi di attesa e diminuire lo stress da viaggio. Il tutto gestito da una soluzione software che guida i clienti attraverso l’intero processo di prenotazione e di avvio fino al processo finale di pulizia al momento check-out.

Nella foto, l’ingresso dell’aeroporto di Capodichino