Alla scoperta degli antichi mestieri napoletani, domenica 7 febbraio. Con le associazioni Curiocity e Cleanap. Appuntamento dalle 10 a Largo Corpo di Napoli – partenza ore 10,30. La passeggiata rientra nell’iniziativa “E’ sempre di domenica” ed è inserita nel progetto Napoli 4 Families realizzato dall’ufficio comunicazione, promozione della citt  e marketing del Comune di Napoli insieme all’Assessorato al Turismo. Si parte da almeno 15 partecipanti.

Com’era fatta la Napoli di una volta?
Il fracasso per le strade, migliaia di cianfrusaglie offerte da voci stridule ed ammalianti, caffè e fiammiferi, spaghetti e castagne calendari, pettini, acquavite… Questa Napoli videro i grandi scrittori che nell’800 fecero di essa una delle tappe principali del Grand Tour, e questa napoli, da sempre preda della stravagante passione per il commercio di strada, sempre invasa da rumori, canti, urla e musica, lascia tracce di s anche nella metropoli moderna.
Oggi tutto è cambiato rispetto al passato, ma nel reticolo dei vicoli la toponomastica mantiene il ricordo degli antichi mestieri.
L’itinerario conduce tra i vicoli e le botteghe, le porte e i palazzi di una citt  che ancora racconta seppur nei suoi cambiamenti, dell’antico legame con il passato.
Ereditate dall’antica Neapolis romana e prese in prestito per secoli, molte delle professioni del passato sono finite nell’oblio del tempo, o sono state preservate, adeguandosi ai tempi e cambiando il proprio nome.
L’elenco è lungo acquaiuoli (foto) e acquavitari, arraffatori e arruopellari, funari e gavottisti, ‘mbrellari e monsù… e cos via in una lista di nomi che recitati in fila ricordano il suono di un’antica filastrocca popolare, affascinante quanto incomprensibile.

La partecipazione per
adulti e bambini costa 8 euro. Prezzo speciale famiglia per gruppi di 4 persone 25 euro
Prenotazione obbligatoria 3292885442

Per saperne di più
sempredidomenica.tour@gmail.com

www.facebook.com/events/440448182821516/
www.sempredidomenicablog.wordpress.com