Non solo musica. Ma anche incontri di parola, progetti per le scuole, percorsi differenti sul canto e la danza barocca. Si parte domenica 2 ottobre 2016 (ore 18, Museo Villa Pignatelli Cortes a Napoli) con la diciannovesima stagione 2016-17 “Danze e… altre stravaganze” della Fondazione Piet  de’ Turchini presieduta da Marco Rossi, ideata dal Comitato artistico con la direzione di Mariafederica Castaldo e la consulenza di Paologiovanni Maio . Di scena l’ensemble Concerto de’ Cavalieri (in foto) diretto da Marcello Di Lisa con “Trumpet Stravaganza”, un concerto pensato per lo straordinario virtuoso della tromba barocca, Andrea Di Mario. Sulle note di Corelli, Albinoni, Vivaldi, Torelli e Hndel, il pubblico potr  sperimentare la ricchezza espressiva e l’ispirazione che tale strumento sugger ai più noti compositori europei dei secoli diciassettesimo e diciottesimo.

Dal 6 all’8 ottobre, esperti e studiosi internazionali si riuniranno per il convegno “Il mondo di Gennaro Magri danza, musica e opera a Napoli nell’Europa dei Lumi”, con conferenze-spettacolo e performance coreutiche aperte al pubblico. L’iniziativa è promossa dall’Universit  Sorbonne di Parigi in collaborazione con la Piet  de’ Turchini, il Cid di Parigi, la Sun, Memus-Teatro di San Carlo e Palazzo Zevallos di Stigliano, con il patrocinio dell’Unesco e dell’assessorato alla cultura del Comune di Napoli.

Il 13 ottobre debutter  a Napoli Soqquadro Italiano, innovativo gruppo della scena internazionale, noto per le sue creazioni costruite con linguaggi diversi. Voce di Vincenzo Capezzuto per la regia di Claudio Borgianni, in uno spettacolo che accosta Monteverdi, Kapsberger, Gino Paoli e Bruno Canfora.

Tra gli altri appuntamenti , segnaliamo al museo archeologico nazionalequello del 3 dicembre con l’ensemble Talenti Vulcanici della Piet  de’ Turchini che proporr  recital su brani sulla Nativit  di autori di scuola napoletana. Inoltre, anche quest’anno, come lo scorso, ci sar  la sinergia con MiNa Vagante di Piera e Alessandra Cusani per l’iniziativa “Il suono della parola”, che da ottobre accoglier  scrittori, musicisti, registi e giornalisti, in incontri e conversazioni per raccontare il proprio personale percorso tra musica e letteratura. Tra gli ospiti, Matthieu Mantanus, Diego De Silva, Ruggero Cappuccio, Luciano Stella, Alessandro Rak e molti altri ospiti.
Diverse le location degli eventi che si terranno in prestigiosi luoghi di musica e d’arte cittadini, oltre chenelle chiese di Santa Caterina da Siena e di San Rocco a Chiaia, sedi della Fondazione. La seconda parte della stagione, che verr  definita nel gennaio 2017 , prevede un excursus il barocco sudamericano con il gruppo Villancico diretto dal paraguaiano Peter Pontvik. E non mancher  uno spazio ai compositori napoletani di oggi.

Per saperne di più
info@turchini.it
www.turchini.it