Nasce da una rete di idee, la rassegna Selvaggia bellezza, che debutta con la sua prima edizione a Maratea (magnifica e incontaminata), dall’11 al 26 agosto. La lanciano le napoletane Alessandra e Piera Cusani, fondatrici di MiNa vagante comunicazione  e progetti culturali, insieme con la Liberi Libri di Beatrice Avigliano e Marialuisa Firpo
 Protagonisti degli incontri  di reading e cultura nel centro storico del comune lucano: Maurizio de Giovanni, Diego de Silva, Dino Falconio, Antonio Monda e Lorenzo Marone. Per i più piccoli, le letture “Maratea Junior” a cura della libreria Bilú Libri. Per gli amanti della natura, gran finale con la passeggiata “Tra il Cristo e il mare” all’eremo della Madonna della Pietà (foto).
Arricchirà gli appuntamenti, l’angolo della degustazione “Un sorso di Crithmum”
a cura di Zu Cicco Green: un’occasione  per assaggiare il ‘liquore del mare’ ricavato dal  Crithmum Maritimum (o finocchio di mare) che cresce spontaneamente sulle coste del mediterraneo e ha proprietà digestive.
Si parte venerdì 11 agosto con  l’incontro “Caravaggio e il mistero della mattonella” (Centro storico di Maratea, piazzetta Dietro la Rancia, alle 19). Dino Falconio presenterà il suo ultimo libro, ricco di spunti inediti sulla vita rocambolesca e sregolata del grande maestro pittore italiano (La mattonella di Caravaggio, Cairo Publishing, 2017). Ne parlerà con Titta Iadicicco e Fabrizio Pascucci, modererà Valentina de Giovanni.
Mercoledì 16 agosto (alle 19), sulla terrazza del giardino del Monastero dei Cappuccini, Diego De Silva e Antonio Monda dialogheranno su “La selvaggia bellezza dei nostri personaggi”. Dall’avvocato Malinconico protagonista di quattro romanzi e dell’ultimo libro di De Silva (Divorziare con stile, Einaudi, 2017), alla Audry e a Warren Barron del quinto e nuovo episodio del grande romanzo americano di Antonio Monda (L’evidenza delle cose non viste, Mondadori, 2017), i due scrittori proporranno al pubblico le bellezze e i contrasti dei loro personaggi.
 Protagonista di giovedì 17 agosto (alle 19) sarà “Il commissario Ricciardi tra musica e natura” di Maurizio de Giovanni. Accompagnato dalla musica del pianista Gregorio Calderano e intervistato da Marialuisa Firpo, lo scrittore partenopeo si soffermerà sul suo ultimo romanzo della saga (Rondini d’inverno, Einaudi, 2017) nella suggestiva cornice della Villa Comunale di Maratea (Via Sant’Elia).
Martedì 22 agosto (ore 19) la parola a Lorenzo Marone tra  “Luce e gli altri. Storie di chi resta e chi va” : l’autore si concentrerà sui suoi romanzi e, in particolare, sull’ultimo, finalista al Premio Selezione Bancarella 2017 (Magari domani resto, Einaudi, 2017).
Chiude la manifestazione, un omaggio al fascino naturale marateota.  In collaborazione con l’associazione Pleiades, nell’ambito del progetto ‘Maratea Sacra’, il festival programma, sabato 26 agosto, la passeggiata all’eremo della Madonna della Pietà, a metà della montagna sospesa tra il Cristo e il mare.
Appuntamento alle 17.30  con partenza dal Centro di Maratea (da Bilú Libri Corso Garibaldi 18) per avventurarsi, guidati da esperti, lungo il sentiero che conduce  all’antica chiesetta dove all’ora del tramonto si assisterà al reading di Marialuisa Firpo (rientro dopo il tramonto – max 40 persone – info e prenotazioni presso Bilú Libri).
La rassegna, promossa dalla Regione Basilicata, da Apt Basilicata e dal Comune di Maratea, è realizzata con la collaborazione di Ristorante Zà Mariuccia, Zu Cicco Green, Associazione Pleiades, Ricchi 2.0.