Monarca illuminato. Che imped all’Inquisizione di imporre il suo tribunale a Napoli nel 1746. Non fece mancare il proprio intervento ai sudditi che l’avevano supplicato di prendere posizione contro la terribile minaccia. Il figlio di Elisabetta Farnese entrò nella Basilica del Carmine, toccò l’altare con la punta della spada e giurò solennemente che mai avrebbe detto s all’Inquisizione nel suo regno. Fu una delle sue azioni più popolari, che lo ha consegnato alla storia con l’immagine di un riformista consacrato al bene del proprio popolo. E a trecento anni dalla nascita , dal 30 aprile al primo maggio, la tredicesima edizione della rassegna “Mediterraneo e dintorni” lo celebra nell’orto botanico (che fondò lui stesso) nella reggia di Portici voluta e lanciata, con la moglie Maria Amalia di Sassonia, come residenza reale, magnifico modello in Europa.
L’iniziativa si concentra sul tema “Natura, benessere e alimentazione”. Ci saranno numerosi stand dedicati all’alimentazione di qualit , nonch alle produzioni olearie e vinicole campane e anche espositori di piante benefiche e salutari. Sotto il regno di re Carlo, infatti, fu istituita la scuola superiore di agricoltura, dal 1935 facolt  di agraria dell’Universit  di Napoli Federico II. Tra i prodotti proposti al pubblico, profumi, spezie della Provenza e i sapori di Serafino approdati a Napoli dalla Sicilia, con fritture di pesce, arancine, panelle, granite, pane cunzato, cannoli farciti al momento.
La kermesse offrir  l’occasione di visitare l’ Herculanense Museum con la suggestiva collezione delle macchine agricole. E, grazie alla sinergia con il sito di Pietrarsa, si potr  usufruire di un biglietto integrato che consentir  di accedere alal manifestazione”Mediterraneo e dintorni” e al museo ferroviario da l il primo maggio si potr  viaggiare a bordo di carrozze d’epoca per raggiungere il palazzo reale di Portici.

Come arrivarci
In auto o in treno (fermata circumvesuviana Portici via Libert  / fermata Ferrovie delle Stato Portici-Ercolano)
A chi raggiunge l’Orto botanico con le autovetture, si consiglia di uscire a Ercolano, direzione Scavi, e proseguire per la reggia di Portici

Per saperne di più

Tel. 081.2532016-014
ortobotanicoportici@unina.it
www.centromusa.it
www.facebook.com/Mediterraneo-e-dintorni-109858312388528/

www.museopietrarsa.it

Nella foto, uno scorcio dell’Orto botanico di Napoli