"Tutte le stelle di Dante" in un caffè letterario. Il riferimento al poeta non è casuale perch lo spazio che ospita la rassegna letteraria è situato proprio nella piazza a lui dedicata. Lo ha fondato una poetessa, Rosanna Bazzano con una un nome che fa sognare libert  ispirato dal verso dell’autore persiano dodicesimo secolo, Omar Kayyamm “Il tempo del vino e delle rose”.
Da venerd 9 settembre (alle 21), con l’estate volge al tramonto, otto scrittori partenopei ci accompagneranno verso l’autunno conversando dei propri libri con giornalisti o con altri protagonisti delle parole. All’iniziativa partecipano Lavinia Petti, Pietro Treccagnoli, Maurizio Ponticello, Antonella Cilento, Simonetta Santamaria, Francesco Romanetti, Silvio Perrella, Diego de Silva, in conversazione con un giornalista, o un altro autore, si racconteranno, sotto il cielo serale della piazza di Napoli meglio deputata alla cultura, accompagnati dal vivo, dalle note di nomi noti e nuove promesse della musica.
Un brindisi chiuder  tutti gli incontri serali che hanno ottenuto il patrocinio morale del Comune di Napoli grazie a Francesco Chirico, presidente della seconda municipalit .

«La fine dell’estate è un po’ il vero capodanno – conclude Bazzano-
un momento che porta con s il peso di qualcosa di leggero che si chiude, misto ai buoni propositi, gravidi di speranze, per le laboriose stagioni a venire; quale occasione migliore per stemperare lo stress del rientro, godendosi ancora un po’ le belle serate, in compagnia della cultura e della leggerezza?».

Per saperne di più
www.facebook.com/iltempodelvinoedellerose

In foto, un particolare del caffè creato da Rosanna Bazzano e la locandina della rassegna