una intrigata storia d’amore quella tra Bella e Johan, descritta nelle pagine della coreografia del Pipistrello straussiano di Roland Petit, uno dei più grandi coreografi del nostro tempo, morto il 10 luglio dello scorso anno. Lo spettacolo si inserisce nel cartellone del Teatro San Carlo, per la giusta attenzione che il massimo napoletano dedica al mondo della danza. La prima è andata in scena sabato 14 aprile, con repliche il 15 il 17/18/ e 19 aprile. La ripresa coreografica è di Luigi Bonino, direttore d’orchestra il rumeno Nicolae Moldoveanu.
Interpreti la bellissima e brava Olga Esina interprete di Bella, protagonista del balletto e l’affascinante Kirill Kourlaev nel ruolo di Johan, marito di Bella. Corpo di ballo, diretto da Alessandra Panzavolta e orchestra del Teatro San Carlo con la partecipazione della Scuola di Ballo diretta da Anna Razzi.
Atmosfere minimal chic, con le scene di Wilmotte, costumi tradizionali trasformano la scenografia in simpatici quadri che, nella loro semplicit , ben rendono il senso della storia.
Sinuosa e femminile l’interprete di Bella è la rossa Olga Esina, femminile e sensuale al tempo stesso, dotata di una tecnica straordinaria e senza la bench minima sfasatura. Incantevole lui, preciso e minuzioso, senza forse troppi slanci emozionali. Bravissime, come sempre, le interpreti femminili del corpo di ballo del San Carlo, meno gli interpreti maschili che hanno mostrato, in alcuni passaggi, non poche sfasature.
La trama si svolge intorno alla metamorfosi dell’uomo in animale, che diventa il re della notte, il pipistrello appunto; ma l’astuzia femminile e l’amore vincono su tutto.
La moglie ritrova il suo “maritino” dopo tante peripezie che accompagnano lo spettatore nel corso di tutto lo spettacolo. Quadri romantici, scene di festa e tipici momenti di vita familiare rendono la vicenda intrigante. L’allegra famigliola borghese ritrova la serenit  anche senza la metamorfosi. Si ritorna alla consuetudine familiare sulle note di Strauss, eseguite con diligenza dal direttore e dall’orchestra, tutto torna al suo posto.

IL PIPISTRELLO

coreografieRoland Petit
musiche Johann Strauss figlio
direttoreNicolae Moldoveanu direttore della Scuola di ballo Anna Razzi
sceneJ.M.Willmotte
costumiLuisa Spinatelli
assistente ripetitore Lienz Chang
tecnica e luci J. Michel Desir

Orchestra e Corpo di ballo del Teatro di San Carlo
Scuola di ballo del Teatro di San Carlo

Produzione del Teatro alla Scala di Milano

Bella Olga Esina / Giovanna Spalice (18, 19 aprile)
Johann Kyrill Kourlaev/ Robert Tewsley (18, 19 aprile)
Ulrich Eno Peci/ Gianluca Nunziata (18, 19 aprile)

tenoreStefano Sorrentino

Teatro di San Carlo
Marted 17 aprile 2012, ore 20.30 (Turno C)
Mercoled 18 aprile 2012, ore 18.00 (Turno B)
Gioved 19 aprile 2012, ore 19.00 (Turno D)

Per saperne di più
www.teatrosancarlo.it

Nelle foto di Francesco Squeglia, Il Pipistrello di scena al San Carlo