Avrebbe meritato il pubblico delle grandi occasioni la tappa napoletana del pluripremiato duo Wu Han e David Finckel, coppia anche nella vita, esibitasi la scorsa domenica con lo stimato violista Philip Setzer sul palcoscenico di castel Sant’Elmo. Una vecchia conoscenza della “Scarlatti” che li ha invitati anche quest’anno. Hanno eseguito la sonata in mi minore op. 38 di Bramhs e due belle pagine del repertorio cameristico di Dvořk il trio “dumky” in mi minore op. 90 e il trio in fa minore op.65. A lungo trascurato nella programmazione delle sale cittadine, il 2013 si è aperto con un ritorno al compositore boemo la fiaba nordica di “Rusalka”, in un allestimento ecofriendly , è andata in scena qualche settimana fa al San Carlo.
Sulla scia di questo rinnovato entusiasmo, il concerto ha tra i suoi motivi ispiratori la consolidata amicizia tra i due compositori e l’ammirazione di Dvořk per la scrittura di Brahms, reinterpretato con autonomia e levit . Un’esecuzione all’insegna dell’armonia e della complicit  per il violoncellista David Finckel tra i primi cinque al mondo secondo il Denver Post- e la pianista cino-americana che ha dato prova del suo talento soprattutto nel terzo movimento, di un lirismo appassionato, con elementi fugati che rimandano a uno dei contrappunti di Bach.
Un’esuberanza che prosegue nel trio-suite incentrato sulla dumka, un canto popolare di origine slava e affine alla musica popolare ucraina, di cui condivide il carattere malinconico. Una suite articolata e affascinante, dalla vitalit  pulsante che si alterna al recitativo in una complessa articolazione con il finale che si raccorda al primo movimento. L’andamento danzante contraddistingue anche l’altro lavoro di Dvořk in particolare nell’allegro con brio, impreziosito da un tema di valzer e da un vivace furiant. Non è mancato il bis, con l’allegro moderato del trio in la maggiore di Hndel.

LA NOTIZIA/ GLI EQUIVOCI DEL SEMBIANTE
La stagione concertistica dell’associazione Alessandro Scarlatti continua gioved 28 marzo / h. 20.00 con gli Auser Musici di Carlo Ipata,ensemble di musicisti e cantanti con solida esperienza internazionale legati dalla passione per il gusto della ricerca e della prassi esecutiva con strumenti storici. In programma Gli equivoci nel sembiante, favola pastorale in tre atti di Alessandro Scarlatti.

biglietti singoli concerti
castel sant’elmo
platea I settore intero 25,00 euro
platea II settore intero 20,00
platea III settore intero 15,00 giovani 8,00

Per saperne di più

tel 081406011
fax 081405637 www.associazionescarlatti.it