NarteA alla ricerca della Napoli che fu. L’associazione culturale partenopea sabato 7 febbraio alle 18.30 mette in scena “Kairòs, sussurri del tempo”, una visita guidata teatralizzata nel Complesso degli Incurabili (foto, nel centro storico in via dell’Anticaglia) per sostenerne il restauro. In collaborazione con Gennaro Rispoli, direttore del Museo delle arti sanitarie. Nella struttura è possibile ripercorrere le tracce del medico santo, Giuseppe Moscati cui è dedicata una sala.
La pièce teatrale, scritta dal direttore artistico di NarteA, Febo Quercia, render  lo storico complesso “luogo senza tempo” dove si ritrovano personaggi che lo hanno attraversato nei secoli. Gli attori Federica Altamura, Andrea Fiorillo e Valerio Napoli in abiti storici li riporteranno in vita, alternandosi alla voce dell’esperta equipe di guide del Museo.
Tra i più antichi nosocomi del Sud Italia, il complesso degli Incurabili fu fondato nel 1521 da Maria Lorenza Longo che volle tener fede a un voto fatto quando era vittima di una malattia che l’aveva paralizzata.Lo spazio custodisce il respiro di un battito ormai andato, che si ferma a guardare le memorie di passioni, amori, ideali evocate da quelle mura. Prenotazione obbligatoria ai numeri 339.7020849 – 334.6227785. La quota di partecipazione è di 15 euro per gli adulti e contribuir  alla raccolta fondi per completare l’opera di restauro del Museo delle arti sanitarie.

Per saperne di più, clicca il video