Raight s.r.l. è leader tra gli sviluppatori italiani di videogiochi con sede a Napoli. stata fondata nel 2000 da Massimiliano Di Monda, Francesco Paduano e Fausto Cardone.
Il settore videoludico è al primo posto del mercato dell’intrattenimento mondiale, del quale ha occupato nello scorso anno il 57% del fatturato totale. All’estero, in particolare in America e Giappone, ma anche in Paesi come la Francia, l’Inghilterra e la Germania si è raggiunta la piena consapevolezza di cosa sia un videogioco, ritenendolo a pieno titolo una nuova forma di espressione artistica e culturale e un prodotto industriale d’eccellenza, in grado di muovere fatturati esorbitanti al pari di una produzione cinematografica hollywoodiana.

La produzione di un videogame passa attraverso varie fasi che possiamo sintetizzare nella fase di concept, dove si buttano giù le prime idee del gioco che si vuole sviluppare. Poi si passa al macro design con la stesura di massima di tutte le caratteristiche di gioco a cui segue un’analisi di fattibilit , una stima del numero di persone necessarie allo sviluppo e la stima dei costi.

Quindi si passa alla pre-produzione dove vengono analizzati e pianificati tutti gli aspetti del gioco, dalla definizione del design, alle caratteristiche tecniche e l’aspetto grafico.

Dopodichè si va in fase di produzione vera e propria, dove i programmatori e i grafici cercano di realizzare quello che è stato descritto dal designer, mentre il producer traccia e monitora l’evoluzione del progetto.

Quando la fase di produzione è in stato avanzato, i tester iniziano la fase di testing di aspetti importantissimi di un videogioco, quali la giocabilit  (termine molto difficile da definire) e la corretta implementazione rispetto al design e la qualit  rispetto agli standard dell’industria internazionale. Di qui arriviamo alla release candidate, in questa fase il prodotto è praticamente pronto e funzionante, e viene sottoposto alle approvazioni dei first party (produttori di console) da parte del publisher (editore). Una volta che il prodotto viene ritenuto idoneo e sostanzialmente approvato, si può passare alla pubblicazione vera e propria.

Sviluppare videogiochi vuol dire prevalentemente avere a che fare soprattutto con societ  straniere, ad avere contatti in tutto il mondo e a viaggiare spesso. Inizialmente abbiamo avuto qualche problema, perch gli sviluppatori di videogiochi italiani vengono presi con un po’ di diffidenza, visto che qui da noi non esiste una vera e propria cultura del videogioco diffusa come in altri paesi. In Italia, quando diciamo che realizziamo videogiochi, ci chiedono se facciamo le modifiche alla playstation o vendiamo le R4 per Nintendo DS. All’estero l’industria dei videoludica invece è una cosa molto seria e Raight è riuscita ad affermarsi e gode attualmente di ottima reputazione grazie alla realizzazione di ottimi videogames, ma anche all’award come migliore tecnologia all’E3 del 2003, la più importante fiera del settore che si tiene ogni anno a Los Angeles.

Fare videogame può sembrare il lavoro più bello del mondo… giocare… ma non è cos. Si tratta di un lavoro con grosse responsabilit  e problematiche da affrontare. E quando ci sono le consegne da rispettare, si lavora anche di notte. A fronte di ciò, però, è un lavoro che da grosse soddisfazioni. Ricordo, quando girando in un grosso centro commerciale, vidi la scatola del mio primo videogioco sullo scaffale oppure le buone recensioni su riviste internazionali. Dopo mesi di lavoro sono soddisfazioni impagabili.

In questi giorni stiamo lavorando a “My Little Baby” un gioco sviluppato per Samsung, che uscir  in contemporanea al lancio mondiale del loro nuovo telefono. Mentre “Free Running” per Nintendo Wii, da noi sviluppato l’anno scorso, ha ricevuto una nomination a Cartoons on the Bay 2010 come migliore animazione interattiva!

Altro prodotto in sviluppo per Nintendo Wii è “Sniper Elite” una simulazione pressoch perfetta di tecniche di checchinaggio, che uscir  nel secondo quarto del 2010.

Per info potete collegarvi al nostro sito www.raightgames.com

Nella foto, la locandina del nuovo sparatutto in prima persona realizzato dalla Raight

*Programmatore videogame