Una realt  di presenze assenti. il mondo presentato da Daniela Caciagli e che propone oggi (luned 15 febbraio), per la sua prima volta a Napoli, nella filiale Banca Sella Sud, in via Dei Mille 34/36/38. La personale di pittura dal titolo “Assenze” è coordinata dall’Associazione Culturale Studio7.it e curata da MonnaLisa Salvati. Sar  visitabile fino al 25 marzo.

Caciagli vive e lavora a Bibbona, nel Livornese. Allieva del maestro Mario Ughi, si indirizza verso un percorso sempre più personale rimanendo legata ad un approccio surrealista.

Frutto dell’ultima sperimentazione artistica, iniziata nel 2006, sono le due mostre “Assenze” e “Silenzi”, in cui la sua ricerca si fa più concreta, da un lato la presenza predominante dei forti e incisivi colori del blu e del rosso; dall’altro il valore contenutistico e narrativo delle immagini, popolate di presenze e di esistenze reali ma che vivono in una realt  virtuale e anonima.

L’artista rappresenta una realt  normale e contemporanea fatta di semplici e abitudinari gesti e azioni, ma le figure sono fantasmi, involucri trasparenti. La novit  non è solo questa ma che esse vivano in completa solitudine, non c’è interazione tra i personaggi, non ci sono incontri o scontri tra i vari individui ma ognuno rimane solo con se stesso, o meglio in compagnia della sola propria ombra. Il bicromatismo usato dalla Caciagli mette ancora più in risalto i dettagli, a volte insignificanti, rispetto alla vacuit  e alla completa assenza di quei particolari che rendono quei simulacri persone umane e individuali.

Scrive Barbara Pavan: “…Uomini e luoghi appaiono sempre più omologati: niente tratti somatici, volti vuoti, luoghi che non sanno raccontare nulla di s. In quest’annullamento dell’individualit  l’artista rintraccia il fallimento di un’epoca in cui globalizzazione è sinonimo unicamente di mercato globale…”

Nelle foto, alcune opere dell’artista

Per visitare la mostra: Lun/Ven 8:30-13:30/14:45-15:45

www.associazionestudio7.it