Le aziende campane protagoniste del nuovo mercato della Cina orientale.l’obiettivo della settimana di “Napoli a Shanghai – Loro di Napoli”, il primo evento di promozione economica della realt  industriale e produttiva della citt  e della Campania in Cina che si svolger  dall’1 al 7 novembre 2013.
Finalizzata ad attrarre investimenti e turismo cinesi verso il capoluogo napoletano e l’intera regione, la missione è stata presentata all’Unione Industriali di Napoli con gli interventi di Paolo Graziano, presidente dell’Unione Industriali, Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, del il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, del console generale d’Italia a Shanghai, Vincenzo De Luca, e di Mariella Bottiglieri, vice presidente dell’Unione Industriali all’Internazionalizzazione. Durante l’incontro sono stati effettuati collegamenti video con il direttore dell’Ufficio Ice di Shanghai, Claudio Pasqualucci, e la director International Department del Ccpit (China Council for the Promotion of International Trade) di Shanghai, Janet Xue.
Una settimana dedicata alle eccellenze napoletane durante la quale si alterneranno workshop di promozione turistica e di investimenti, un Festival della Pizza napoletana e la presentazione di due scrittori di libri gialli, Maurizio de Giovanni e Qiu Xiaolong. In particolare, il 4 e il 5 novembre saranno organizzati dall’ufficio Ice di Shanghai incontri business to business focalizzati sui settori dell’ alimentare, del turismo, dell’aereonautica, dell’industria metalmeccanica, dell’oreficeria, dell’arredamento e della moda.
Ad accompagnare le cinquanta aziende selezionate gli atleti dell’associazione “Milleculture” capitanati da Pino Porzio,pallanuotista olimpionico, e dal campione di sciabola Diego Occhiuzzi, insieme a Patrizio Oliva, Massimiliano Rosolino e Paolo Trapanese, tutti atleti pluripremiati che accanto al manager Carlo Palmieri saranno ambasciatori dell’eccellenza napoletana nel mondo.
“Le aziende saranno protagoniste – ha commentato Stefano Caldoro – hanno chiesto aiuto alle istituzioni e noi faremo la nostra parte. Abbiamo tante aziende che si sono insediate l e l’ambizione è di far diventare questa di Shanghai la più rilevante azione di B2B in Italia”. Anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha sottolineato l’importanza della presenza campana nel padiglione italiano dell’Expo 2010, affermando le "enormi potenzialit  del capoluogo campano e delle regione, che devono caratterizzarsi più spesso per gli aspetti positivi”.
E se è vero che “l’internazionalizzazione non è più un optional, ma una chiave di volta come sottolinea Mariella Bottiglieri – e se l’India offre buone possibilit  di investimento, il regime politico cinese è più affidabile", è anche vero che finora queste opportunit  sono state colte soprattutto dalle imprese del Nord per questo motivo la settimana a Shanghai rappresenta un’ottima occasione per le piccole e medie aziende campane per farsi conoscere ed entrare in un mercato in forte espansione come quello cinese.

In foto, la presentazione dell’iniziativa all’Unione degli industriali di Napoli