“Paesaggi fatati e uomini con bombetta. Foreste incantate e bambini che giocano con la natura. Caverne, gilet e lunghissime distese di pace e quiete”… Questi gli ingredienti della mostra fotografica, che si terr  luned 14 luglio, alle 20, all’Antica Latteria (Vico II Alabardieri, 30 Napoli). Con maestria, saggezza e un’accurata attenzione al dettaglio, le “Rinascite” di Olmo Amato restituiscono vita ad alcuni personaggi di fotografie risalenti agli inizi del 900 e trasportati nei giorni nostri attraverso la sua macchina del tempo un’equilibrata fusion tra antico e contemporaneo.
Il format organizzato da Overlook a cura di Roberta Fuorvia e Manuela Montella, unisce l’amore per il cibo di qualit  alla fotografia d’autore. In questo primo incontro si è scelta la citt  d’origine delle curatrici Napoli – e un giovanissimo autore dalle idee molto chiare Olmo Amato. La collezione delle fotografie dal nome “Rinascite”, sar  presentata in un contesto ricco di tradizioni; Olmo Amato, infatti, d  vita a immagini surreali ospitate in un contesto di convivialit , come l’Antica Latteria.
Ben inserito tra i prestigiosi vicoletti nel centro della citt  di Napoli, era uno dei punti di ritrovo più caratteristici degli anni ’50 e ’60, dove si incontravano i personaggi più variopinti ed illustri dell’epoca, che interagivano tra i vecchi banconi di marmo dello storico locale; l’Antica Latteria, adesso ha ripreso luce e colore, presentandosi al pubblico con le stesse intenzioni di una volta, ovvero riunire nella cucina e nell’ambiente quello spirito di accoglienza e familiarit  che l’ha resa celebre negli anni. Nelle sue opere sar  possibile che persone realmente vissute nei primi anni del Novecento, si ritrovino all’interno di luoghi fotografati in un altro tempo, come in un autentico progetto di rinascita. “In questo altrove gli “ospiti” scrutano al di l  della cornice del fotogramma un fuori campo che ci rende illusi testimoni di un tempo senza tempo”.
Questo giovane artista, nato a Roma nel 1986, si laurea in neurobiologia all’Universit  La Sapienza di Roma nel marzo del 2012. Parallelamente agli studi universitari, si dedica alla fotografia e alla sperimentazione di tecniche di manipolazione digitale e fotomontaggio. Fotografo e videomaker professionista dal 2010, si occupa di post-produzione e didattica. E’ curatore di archivi fotografici e specializzato in stampa digitale fine-art. Inizia a collaborare con il Fondo Alberto Moravia, realizzando il montaggio video del documentario “Casa Moravia”. Dal 2012 cura l’archivio fotografico dell’associazione. Nei suoi lavori, prevalentemente in bianco e nero, tende ad un’integrazione tra foto d’epoca e scatti da lui stesso realizzati in viaggi fatti in paesi europei Norvegia, Finlandia, Germania, Scozia, Inghilterra, Polonia, Spagna e Italia. Ha partecipato a differenti esposizioni collettive e nel febbraio 2014, a Roma, ha vinto il primo premio della giuria artistica al concorso “Aracne, arti per la citt “.

Ci si trover  in una cornice particolare, un luogo di rinascita’ dunque, dove la fotografia riuscir  a far rivivere personaggi tornati dal passato;
persone realmente vissute nei primi anni del Novecento, che si ritrovano all’interno di luoghi fotografati in un altro tempo, e con la possibilit  per gli ospiti di distaccarsi dal concetto monotono, o comunque gi  noto di mostra’.

La mostra rester  esposta una settimana

Per prenotazioni e informazioni
L’antica latteria 081/0128775 – 3384968939 3383234001
Roberta Fuorvia 3313548243 – Manuela Montella 3382245564 – photo.overlook@gmail

Nelle foto, alcune delle immagini che saranno in mostra