Esplorando tra gli stati e le consistenze della materia, alla ricerca di un nuovo approccio con la realt  sensibile, Ann Veronica Janssens approda alla sua terza personale presso gli spazi della galleria Alfonso Artiaco di piazza dei Martiri, Napoli. La mostra, dopo le precedenti del 2007 e 2010, sar  aperta al pubblico fino al 12 Maggio 2012 e per l’occasione occuper  tutti gli spazi della galleria, ivi compreso il Project Space dove l’artista ha installato una sequenza parallela di video-proiezioni.
Differenti sono i materiali e gli stati di aggregazione di una materia usata come pretesto e mezzo per sondare il rapporto tra l’uomo e la sua percezione dello spazio. Anche la qualit  della luce ha sulla materia un elemento perturbatore e caratterizzante che si insinua all’interno di essa modificandone la percezione.
Reale-irreale, finito-infinito, luce-ombra, pieno-vuoto sono i binomi dinamici di una dialettica artistica in continua evoluzione. Nella sala grande della galleria travi ed acquari di trasparenze, colori e dimensioni riflesse hanno una leggerezza che si contrappone al peso della materia grigia di un pavimento installato, fatto di conglomerati di cemento.
Sono opere dal carattere effimero che, attraverso l’uso dello spazio e di luce, colore e superfici traslucide o riflettenti, rivelano l’instabilit  della nostra percezione spazio-temporale. Un grande specchio ottenuto dall’alternanza di più foglio di materia vetrosa integra e frammentata, cattura l’attenzione dello spettatore che può cos immaginare uno spazio espositivo alternativo, visibile sono nella riflessione dello specchio. Suggestivi i video in proiezione nel project space che si trasforma in una dark room cinematografica dove l’unico elemento di luce è dato dalla visione di materia liquida e gassosa che si espande nello spazio immaginario della ripresa video.
“Le situazioni create da me non sono riducibili a effetti formali, ma vanno percepite sempre in relazione al loro contesto. Sono sculture effimere la cui azione consiste nell’essere disperse in un dato spazio, infiltrandosi in questo spazio anzich imporsi su di esso”. Artista inglese residente in Belgio, Ann Veronica Janssens prender  parte, nel Giugno dell’anno corrente, alla XVIII Biennale di Sidney. Vanta al suo attivo la partecipazione alla Biennale di Venezia del 1999 nel Padiglione belga, con l’installazione Horror Vacui, ed una serie di mostre personali a carattere internazionale tra cui nel 2003 al Musèe d’Orsay di Parigi e più recente, nel 2009 a WIELS Contemporary Art Centre (Belgio).

Galleria Alfonso Artiaco
Piazza dei Martiri 58, 80121 Napoli
Orari luned-sabato, ore 10,00-13,30/16,00-20,00
Per saperne di più
www.alfonsoartiaco.com

In foto, scorcio della mostra

info@alfonsoartiaco.com