L’integrazione passa per la musica. Nella Basilica dello Spirito Santo di Napoli in via Toledo 402. Venerdì 9 marzo alle 18, la sorpresa è il coro Mulan alla mostra “L’esercito di terracotta e il primo imperatore della Cina”, prorogata fino all’8 aprile vista l’affluenza dei visitatori (oltre 50mila) in circa tre mesi.
Il coro (foto) è formato da bambini tra i 6 e i 10 anni,  italiani e cinesi di prima/seconda/terza generazione, grazie a un’idea promossa dall’associazione culturale  Ciao Cina, impegnata nello scambio culturale tra le due comunità.
Cantando in cinese e napoletano, i giovanissimi interpreti hanno già debuttato in Piazza del Gesù, per il capodanno cinese 2018. Le loro apparizioni pubbliche  puntano a lanciare una campagna di crowdfunding affinché i ragazzi del coro possano partecipare a un importante contest in Cina, la prossima primavera. Chiuderà l’evento, una degustazione di tè cinese grazie a Tèdiquori di Roberto Riccardi.
In esposizione esclusiva per l’Italia, circa 300 pezzi sulla Cina di 2000 anni fa: le riproduzioni precise di 170 grandi guerrieri di terracotta, tutti a grandezza naturale, e altri pezzi particolari del celebre “Esercito di terracotta”, composto da ben 8.000 statue, corredo funebre del primo imperatore cinese. Le statue dei soldati sono state ricavate dal calco su quelle originali che si trovano nel famoso mausoleo di Qin Shi Huang a Xi’an (nella Cina orientale) fin dal terzo secolo avanti cristo.
Fino all’8 aprile 2018
L’esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina
Una produzione LiveTree e Terminal 2 con la collaborazione di Medea Art e Vivaticket
Basilica dello Spirito Santo
Via Toledo, 402
(a 100 metri da Metropolitana linea 1 e 2, funicolare di Montesanto e Cumana)
Orari mostra (aperta tutti i giorni):
Dal lunedì alla domenica 10.00 – 20.00
L’ingresso è consentito fino a un’ora prima della chiusura. In occasione dell’esibizione musicale il biglietto costa 10 euro
Giorni e orari possono essere soggetti a variazioni
www.esercitoditerracotta.it
www.vivaticket.it