Torna il commissario nato dalla penna (o dal computer?) di Luciano Scateni, giornalista, scrittore e artista. La sua nuova avventura s’intitola “Giù la testa. Vita dura per Nin Santagata” ed è in libreria ancora una volta con la sigla editoriale Kairòs (pagg.192, euro14). Il volume viene presentato domani (ore 18) alla libreria Loffredo al Vomero in via Kerbaker, 19/21(Napoli). Accanto all’autore ci saranno Matilde Ces ro, Marisa Pumpo Pica e Maurizio Sibilio. Cornice musicale di Enza di Blasio per l’evento curato da Monica Florio in sinergia con il Centro Culturale Cosmopolis.
BellaNapoli, ma anche malfamata. E invasa dal crimine. Lo scenario non si smentisce e Santagata ha da vedersela con delitti a raffica, a prima vista scollegati tra loro. Burbero e umano, schivata la morte per miracolo, nel primo libro che ha avviato la serie del commissario per caso, Nin si muove tra omicidi raccapriccianti con la determinazione dell’investigatore e la profondit  del sociologo, accompagnato, in questa occasione, dal fascino di un’ ispettrice di polizia. Partendo da Bacoli, o meglio, dalla Casina Vanvitelliana del Fusaro dove viene rinvenuto il corpo di una donna con la testa mozzata, in una larga pozza di sangue.
Più che giallista, è affetto da un’inguaribile contagio per la scrittura e da un grande amore per Napoli (che pur non è il suo luogo di nascita, avendo lui origini toscane). Confessa, infatti, di scegliere ambientazioni da thriller proprio per richiamare l’attenzione dei lettori sui problemi “di una della citt  più belle del mondo”. In foto, particolare della copertina