Un giudice stravagante per un autore dalla scrittura veloce, rapida e mozzafiato, come le montagne russe. Marted 17 giugno, alle 18, alla Libreria Ubik in via B. Croce, 28 di Napoli Francesco di Domenico presenta il suo nuovo libro, “Le avventure di Max Fontanarossa” (Kairòs Edizioni, Collana di umorismo NAPOLICOMICA, pp. 124, euro 10). All’incontro, moderato da Lucio Rufolo, interverranno Fabrizio Morrone e Gianni Puca. Letture di Mariarosaria Riccio. L’evento è curato da Monica Florio.

Coadiuvato da una squadra giudiziaria di due carabinieri, il maresciallo Fontanella, e il suo brigadiere Ascanio Canillo, con incursioni improvvide del medico legale Romino Malasorte, Max Fontanarossa è un gaudente, amante della bella vita e delle donne. La location è un luogo metafisico somigliante a Napoli (la procura si trova nei “Quartieri francesi”). Le storie, innervate da un umorismo cerebrale e a tratti legato a quello ebraico, hanno come filo conduttore omicidi inesistenti, in stile disneyano. Uno dei racconti presenti nella raccolta, Tempi duri ai Colli Eritrei, è il vincitore dell’ultimo Premio Troisi, il XVI svoltosi per l’ultima volta nel 2011.

Tra le pubblicazioni dell’autore, “Storie brillanti di Eroi scadenti” (Cento Autori, 2008), “Notte in Arabia” (2011), biografia romanzata dell’eroe di guerra Gianmarco Bellini e dell’abbattimento del Tornado italiano (Iraq 1991, Bellini & Cocciolone). Nel giugno del 2011 ha vinto la XIV edizione del Premio Troisi di letteratura umoristica.

In homepage, la coeprtina del libro

In foto, la copertina del libro