Radio Libert  un racconto che ha il fascino dell’epopea. Va in scena sabato 29 (ore 21) e domenica 30 novembre (ore 18), al Te.Co. teatro di Contrabbando in
Via Diocleziano 316, Fuorigrotta (Napoli). Lo spettacolo di Alfredo Giraldi, diretto da Luana Martucci, è la storia delle storie. Di una radio nella Barcellona repubblicana, voluta e messa su da un avvocato napoletano, Carmine Cesare Grossi, socialista e antifascista, durante la guerra civile spagnola.
Ma è anche la storia di una famiglia napoletana, proprio la famiglia Grossi che sceglie di schierarsi, sceglie da che parte stare, e raggiunge Barcellona facendo un giro lungo, molto lungo, passando attraverso l’Argentina, il Belgio e la Francia.
C’è anche Ada, diciannovenne che attraversa l’Oceano Atlantico, con la famiglia, per tornare in Europa e diventare poi la voce della Spagna insanguinata, la voce della Spagna libera, che si rivolge agli antifascisti di tutta Europa perch portino il loro aiuto.
In scena pure la vita di Renato, eroe sconfitto e dimenticato, che vede vent’anni di una vita ridotti in cinque righe di un foglio indifferente, alla fine di un interrogatorio.E quelle di Aurelio, che segue il fratello maggiore sul fronte spagnolo e di Maria Olandese, ex soprano, soprattutto moglie e madre, capace di fermare i fascisti che vogliono arrestare suo marito con la sola forza del suo sguardo.
Il palcoscenico è quello del teatro di Fuorigrotta dove circolano proposte di un gruppo di giovani e talentuosi artisti e musicisti, interessante laboratorio artistico fuori dei circuiti “preconfezionati”.

Per saperne di più
teatrodicontrabbando@gmail.com
www.teatrodicontrabbando.com

www.facebook.com/pages/TeCo-Teatro-di-Contrabbando/356091164517054?fref=ts

tel. 334 214 2550