Della morte e del morire. L’associazione culturale Dello Scompiglio indice un bando internazionale, destinato a tutti gli artisti ( arti visive, sceniche, musicali, ecc), incentrato sull’individualità in relazione alla fine della vita e alle sue tre dimensioni.
Socio-politica (l’eutanasia, l’aborto, il suicidio, la pena di morte o le morti accidentali come conseguenza di conflitti o disastri naturali),  ideologica (l’ateismo, l’agnosticismo e i credi religiosi, esoterici e mistici sulle possibilità di vita dopo la morte) e celebrativa (gli aspetti relativi ai diversi rituali funerari e all’elaborazione del lutto).
La Tenuta Dello Scompiglio, alle porte di Lucca, è un’area di 200 ettari, dei quali 50 formano il nucleo principale. Situata nelle colline di Vorno, comprende un parco secolare con villa, aree agricole ed alcune case coloniche, boschi e zone di transizione fra natura boschiva e antichi terrazzamenti che presentano un intervento di carattere architettonico. La Tenuta è stata durante i secoli una fattoria autosufficiente, coltivata soprattutto a oliveti, vigneti e frutteti.
Si punta a  stimolare una riflessione sulla complessità e sulla diversità degli elementi relazionati con la morte e con il morire, attraverso progetti che potranno mettere a fuoco aspetti relativi alle tre dimensioni sopra citate.
L’associazione culturale offre a artisti, musicisti, performer e danzatori la possibilità di creare una loro opera in ambiente esterno e di riproporla come metamorfosi nello  Spazio Performatico ed Espositivo Dello Scompiglio.
Obiettivo: dare spazio a una cultura dove i sensi, l’istinto l’incontro fra artisti, pubblico, natura, coltura siano stimolati, eccitati, riempiti, svuotati… / Dove in mezzo al Pubblico ci si possa sentire forse un po’ più individui. / Scompigliare il glossario dei linguaggi teatrali e visivi codificati, creando uno spazio di sogno – e d’incubo. / Contrapporre linguaggi per farli diventare più chiari. / Farli sbattere l’uno contro l’altro. / Lasciarli fluire, uno nell’altro, fino allo svanimento. / Unisono.
E’ possibile iscriversi fino al 5 marzo.
Per scaricare il bando
http://www.delloscompiglio.org/it/cultura/della-morte-e-del-morire.html

In foto, “La morte di Chatterton” (1856) di Henry Wallis