Saccheggiato ogni angolo del globo terrestre, l’umanit  si attrezza per il futuro e cerca un nuovo mondo da depredare. Magari, il pianeta rosso. Eppure c’è chi afferma che quell’universo fa parte del suo passato, non del suo futuro. Ma allora, “Siamo gi  stati su Marte?. A chiederselo è il gruppo ricerche esoteriche napoletane che sul tema ha organizzato un convegno nel complesso termale Stufe di Nerone, nei campi flegrei, il 23 ottobre, invitando, tra gli altri, l’ingegnere Ennio Piccaluga, direttore della rivista Area di Confine e autore del libro “Ossimoro Marte” che mette a fuoco la più grande contraddizione dei nostri tempi: Pensiamo a Marteome avvenire, ma in realt  la vita l fa parte della nostra memoria perche vi abbiamo messo tende gi  diecimila anni fa, o,forse, anche centomila.

“L’incontro- spiega Anna Manfredi che ne sar  moderatrice- rappresenta un’occasione unica per far conoscere al pubblico le più recenti scoperte ufologiche con l’intervento di noti esperti italiani e internazionali . L’iniziativa nasce dalla sinergia del Gren, con le Edizioni Acacia, , il centro ufologico di Benevento e la nostra associazione (delle arti e dei mestieri ndr)”.
Ma di Ufo e di avvistamenti in Campania si è gi  parlato ieri sera in tv , durante la trasmissione Voyager con Piccaluga, Carannante (presidente del centro ufologico di Benevento) e Pinelli, ricercatore esperto di “Cerchi nel grano”. Accendendo il dibattito su un argomento controverso, in bilico tra scetticismo e seduzione.
E ancora sulla traccia degli orizzonti sconosciuti, domani, 10 settembre , Manfredi interverr  nel cenacolo francescano di Assisi al dodicesimo meeting “Mandir della pace”, dedicato al tema L’Occidente incontra l’Oriente”, con una relazione su Rennes le Chteau: come in alto cos’ in basso, nuove interpretazioni della figura della Maddalena e del mistero del sacro Gral., mentre il 21 (ore 17,30) sar  alle terme di Baia per affrontare i mille volti della divinit  al femminile, dopo la chiusura della rassegna “Malazè, il cratere del gusto” (fino al 14 settembre), dove l’associazione delle arti e dei mestieri è presente con la manifestazione “Alter Bios”.

Nella foto, il pianeta rosso

Per saperne di più
www.delleartiedeimestieri.it