Maggio, tempo di musica. Al via mercoled 28 aprile, alle ore 21, nella splendida cornice del Salone delle feste della Reggia di Capodimonte, luogo ormai dedicato alla musica d’arte lungo tutto l’arco dell’anno, la XIII edizione della rassegna musicale organizzata dall’Associazione Maggio della Musica presieduta con grande passione da Luigia Baratti, in collaborazione con il Polo museale napoletano e il gruppo Bnp Paribas sostenitore da sempre di questa rassegna. La ricca serie di concerti parte in contemporanea con il Maggio dei Monumenti con il quale ha stretto una consolidata collaborazione e prosegue fino a gennaio con concerti e rassegne che coinvolgono quanti amano la cultura e l’arte in genere oltre che la musica. Non a caso l’Associazione è stata protagonista a gennaio di una serie di lezioni tenute dai più noti nomi della cultura napoletana nella Reggia di Capodimonte sul Barocco a Napoli insieme con la esecuzione di brani inediti di quel periodo. E di sicuro altre ne seguiranno. In linea con la missione dell’Associazione che vuole unire arte e musica avvicinando anche il pubblico più giovane alla musica colta, i luoghi rappresentano una delle caratteristiche della rassegna. Non luoghi comuni, ma templi della cultura, scrigni di storia e di arte che nascondono secoli di vicende e di lustri della civilt  partenopea dei quali abbiamo tutti una profonda nostalgia. La Reggia di Capodimonte, Villa Pignatelli, la Casina Vanvitelliana al Fusaro sono i luoghi privilegiati dalla rassegna.

Tema centrale della rassegna quest’anno è “l’Europa delle Nazioni” e come la musica avvicini popoli e nazioni diverse per storia e culture, ma che sono unite da un unico codice musicale “come afferma il maestro Sandro De Palma direttore artistico della rassegna. Oggi egli afferma c’è molto divertimento in ambito musicale, ma c’è poca cultura. Il pianoforte rappresenta la civilt  musicale unita sotto un comune sentire”. Nel bicentenario della nascita di Chopin e Shuman la rassegna è dedicata proprio a questi due autori.

Il concerto inaugurale è affidato alla Sinfonietta Kln con la violinista Tanja Becker-Bender. Il programma è dedicato a Bach con la Sinfonia in sol minore op.6 n.6, al concerto per violino e orchestra in re maggiore KV.218 di Mozart arrivando a Haydin Sinfonia in mi minore Hob. I n. 44 passando per Philip Glass. Il Maggio si inaugura con l’Orchestra da Camera I Solisti di Perugia con David Geringas al violoncello con musiche di Elgar e Britten.Il direttore artistico si esibir  al pianoforte con un concerto il 13 maggio con il The RTE’ Vanbrugh Quartet, in programma musiche di Čajkovskij e Dvor k. Il pianoforte è il protagonista della rassegna e il giovane ma ricercato Bertrand Chmayou sar  in rassegna il 20 maggio. Il violinista Pierre Hommage e il pianista Michel Bourdoncle si esibiranno il 27 maggio. Sempre i pianisti Galina Tchistyacova e Martin Kasik; Sandra Moubarak e il violoncellista Antony Leroy. La pianista Maria Josè Sousa Guedes e i Melarpa

Per tutte le informazioni circa le date, gli orari di inizio dei concerti e i luoghi Leggi tutto suwww.maggiodellamusica.it/

Nella foto, la Sinfonietta Koln