Da Scampia al Salone di Torino. Giovani, autonomi, concentrati su temi civili e sociali. Si presentano all’Incubatore della megakermesse libraria italiana con il coraggio e la determinazione dalla strategia impressa alla sigla “Marotta&Cafiero” che uno storico editore ha loro affidato. Dal quartiere più vituperato d’Italia sbarcano con la loro giovane cooperativa al Lingotto nello spazio riservato ai nuovi imprenditori dell’editoria. Per cinque densi giorni, tra presentazioni, incontri in biblioteche e scuole, aperitivi con i prodotti d’eccellenza dell’enogastronomia campana, grandi ospiti, dirette radio e altro.
L’impegno anticamorra è il passaporto che li lancia in campo con una linea ecosostenibile carta riciclata, inchiostro non inquinante, marchio pizzo free, stampa a chilometro zero. Un’idea editoriale, la loro, che punta a produzioni dal basso, a pubblicazioni realizzate con quote gi  comprate dai lettori.
A guidare la casa editrice sono Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo che circa tre anni fa l’hanno trasferita dalla sede originaria di Posillipo nel quartiere all’ombra delle Vele. La loro missione possibile offrire nuova luce a un’area napoletana che i media nazionali e locali legano sempre alla criminalit  organizzata e non.
Speriamo che nel bunker multicolore della manifestazione, dove dominano le star imposte dalla stampa e scientificamente confezionate dai soliti colossi, produttori e distributori di libri, i ragazzi di Scampia possano avere la visibilit  che meritano. Loro ce la metteranno tutta. Proponendo, tra gli appuntamenti, la presentazione, sabato 18 maggio alle 16, di “Sotto le ali dell’airone” e luned 20 maggio alle 17 del “Viaggio nell’Italia dei beni comuni" a cura di Paolo Cacciari, Nadia Carestiato e Daniela Passeri. Ad accompagnarli sar  il realismo della volont .

Per saperne di più
info@marottaecafiero.it
tel. 328384929

In foto, la copertina del libro "Viaggio nell’Italia dei beni comuni"