Al centro, la persona. E’ questo il campo d’indagine dell’artista che da oggi espone nella Sala Carlo V del Museo Civico di Castel Nuovo. La mostra “Vittorio Miranda. Sul fronte della Figura Umana. Antologia 2001 2012”) curata da Gabriele Finaldi (direttore aggiunto del Museo del Prado) s’inaugura alle 16.30. Ideazione e coordinamento di Michele Loria, organizzata dal Centro di Arte e Cultura Arte Globo di Nola con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli.
Classe 1942, nato a Scafati in provincia di Salerno, l’autore, gi  allievo di pittura del maestro Armando De Stefano quando frequentava l’Accademia di Belle arti di Napoli,
In mostra dipinti dal linguaggio inconfondibile, in cui il corpo umano è assoluto protagonista. Le figure realizzate dall’artista, pur apparendo statiche o immerse nel sonno, esprimono un implicito potenziale a interrompere la loro attesa e prendere vita per continuare le attivit  interrotte per vestirsi, camminare, lavorare, amare.
Attenta l’analisi dei corpi in cui si espande la grandezza e il trionfo dell’essere umano, ma anche la fragilit  e la volont  di riscatto nelle posizioni delle singole figure, spesso contorte o prospetticamente impegnative, al punto di sembrare in caduta libera come angeli ribelli o sospesi in levitazione.
Allo sguardo si propone una lotta sul fronte della figura con creazione allo stato puro attraverso i colori, l’artista infonde vita in una massa informe. E rimanda alla forza di Michelangelo nonvh al tormento espressionista di Oskar Kokoschka o ai nudi spigolosi di Egon Schiele. Facendo emergere le varie anime tra rovina e salvezza.

La mostra può essere visitata dal 7 dicembre 2012 al 7 gennaio 2013
Orari di apertura dal luned al sabato dalle ore 9.00 alle ore 19.00 
La biglietteria chiude alle ore 18.00.

In foto, L’Araba Fenice