A partire da oggi l’evasione tariffaria e la sicurezza sui mezzi pubblici saranno assicurati dalla polizia locale del Comune di Napoli. Il progetto “Linea Sicura”, voluto dal Comune di Napoli per potenziare le misure di contrasto contro i “portoghesi” e garantire maggiore sicurezza ai viaggiatori ed allo stesso personale impiegato a bordo dei mezzi di trasporto pubblico, si avvarr  della presenza dei caschi bianchi di palazzo san Giacomo.
Le attivit  di verifica saranno giornaliere, per un periodo iniziale sperimentale di tre mesi. A fianco dei 100 controllori dell’organico dell’azienda di mobilit  (ANM) ogni giorno saranno impiegati 25 Vigili Urbani su turni di circa 5 ore (0730 1230 e 1500 2000) che offriranno il loro supporto su base volontaria.
L’assessore alla Mobilit  Mario Calabrese dichiara «Attraverso un’intensificazione dei controlli intendiamo innanzitutto promuovere una maggiore sensibilizzazione sul tema del corretto utilizzo dei servizi pubblici è una questione di equit  e di rispetto verso chi paga regolarmente il biglietto. L’intento non è fare sanzioni quanto stimolare e rieducare la cittadinanza a comportamenti di legalit  mettendo in luce il fatto che l’evasione contribuisce ad impoverire l’intera collettivit ».
Aggiunge Carlo Pino, direttore generale Anm «Il contrasto all’evasione ha aggiunto Carlo Pino, Direttore Generale ANM rientra tra gli obiettivi prioritari del Piano Industriale della Societ . Ridurre il tasso di evasione significa incrementare i ricavi da traffico e in prospettiva offrire alla citt  di Napoli un servizio di trasporto più efficiente e più in linea con le aspettative della clientela, anche grazie alla possibilit  di investire parte dei maggiori proventi ricavati dalla vendita dei titoli di viaggio».
Dall’inizio del 2015 sono stati denunciati 95 episodi tra atti vandalici (79) e aggressioni al personale viaggiante (16), con maggiore concentrazione nei quartieri di Scampia e Ponticelli (15% del totale) e in orario tardo serale e notturno (75% degli eventi).
ANM dispone di numeri telefonici dedicati con cui attivare le centrali di Polizia e dei carabinieri in caso di necessit . La tracciatura del percorso dei bus a mezzo GPS di bordo, unitamente ad un sistema di trasmissione real time delle immagini di bordo, consente di seguire gli spostamenti dei bus in caso di necessit  e di comunicarne la posizione alle Forze dell’Ordine.
In collaborazione con i carabinieri è stato avviato, di recente, un programma di intervento congiunto nelle scuole dei quartieri a rischio per formare i giovani anche al rispetto degli autisti e dei mezzi pubblici.
La flotta ANM si distingue per la dotazione tecnologica a bordo finalizzata alla sicurezza in esercizio.
Ecco i numeri
quasi tutti i mezzi su gomma sono dotati di un sistema di geolocalizzazione satellitare;
500 tra bus, filobus e tram sono attrezzati con un sistema di rilevazione degli eventi all’esterno ed all’interno del mezzo;
350 mezzi sono dotati di un sistema di videosorveglianza a circuito chiuso con bel 4 telecamere che riprendono il comparto passeggeri ed il posto di guida;
600 bus sono dotati di pedale di allarme con attivazione dell’ascolto ambientale a bordo.