Arte, editoria e musica. Un trittico perfetto per Karl Friedrich Hacker che presenta una sua mostra al Museo Minimo (via Detta San Vincenzo 3, Napoli) marted 11 novembre alle ore 18.
La personale curata da Roberto Sanchez sar  aperta fino al 11 dicembre.

Il poliedrico artista tedesco usa varie tecniche pittoriche fin dal 1984 con predilezione per l’incisione su linoleum e con caratteri di piombo. Si occupa anche d’illustrazione di libri, in particolare di storia dell’arte e comix. Dal 1984 al 1990 viaggia dalla Germania alla Francia e Spagna con un carrozzone che diventa anche laboratorio di incisione e galleria (Abstract Galaxy Art Gallery) per i suoi lavori nascono le edizioni Bauwagen (Carrozzone=Bauwagen in tedesco). Nel 1998 inizia la pubblicazione di libri, in assemblaggio, sulla storia della mail art dando vita alle collane “el mail Tao” e “Futura black”, edizioni dedicate alla poesia di avanguardia e sperimentale.

“Substantia nigra” è il titolo della mostra che comprende circa quindici opere o meglio linoleumgrafie. “Un’incisione scrive nella presentazione Giancarlo da Lio che sa di passato e che sembra in contrasto con le nuove tecniche serigrafiche digitali. Ma viaggiando per il nostro continente si scopre che non è poi cos rara, che molti artisti del Nord Europa continuano ad essere interessati a questa tecnica e genere. Dicevo un sapore antico che ci fa gustare le matrici lignee, di antica memoria, ora sostituite dal più moderno linoleum”.

Il suo è un lavoro nato anche durante i numerosi viaggi, ritrae le persone che incontra, alcune immagini di paesaggio caratteristiche e poi crea dei libretti di schizzi che invia ai protagonisti. Ha sperimentato la lavorazione dell’alluminio, realizzando anche sculture di alcuni metri. Arricchisce le sue esposizioni accompagnandole con improvvisazioni sonore free al sax, strumento da cui non si separa mai, esprimendo suoni e modi del momento presente.

Coloratissime, ammiccanti e sensuali le opere esposte che accostano la visionariet  pop alla poetica dell’art dco, riuscendo ad ottenere una comunicazione diretta e di massa.

Per informazioni

www.museominimo.it

museominimo@virgilio.it

Orari luned e mercoled h. 15-18. Marted, gioved e venerd h. 9-12 (e su appuntamento)

Nelle foto, due opere dell’artista