Riecco il World Press Photo, il progetto internazionale con esposizione organizzata da Cime. Si inaugura oggi, nercoledì,  6 dicembre alle 12.30 al Museo Pignatelli – Casa della Fotografia (Riviera di Chiaia 200, Napoli) dove resterà fino al 7 gennaio.
Si apre con  Burhan Ozbilici di Associated Press, vincitore assoluto del concorso per il 2017 con la sua An assassination in Turkey – Mevlüt Mert Altınta, foto scattata ad Ankara il 19 dicembre 2016 durante l’inaugurazione di una mostra che ritrae un poliziotto, immortalato pochi istanti dopo aver sparato all’ambasciatore russo in Turchia Andrey Karlov. Dalle 13.30 la mostra sarà aperta al pubblico.

villa pignatelli| ilmondodisuk.com
Qui sopra, la foto vincitrice di Burhan Ozbilici. In alto, Villa Pignatelli

Ogni anno, una giuria internazionale seleziona tra circa 80.000 scatti di 6.000 fotoreporter i 150 migliori che andranno poi a comporre la celebre mostra apprezzata da milioni di visitatori in 100 città di 45 Paesi del mondo. La mostra è organizzata dalla società barese Cime in partenariato con Museo Villa Pignatelli, con il sostegno del brand Lancia Ypsilon del Gruppo FCA che ha scelto di investire in questo progetto animata dall’attitudine alla sperimentazione creativa e all’esplorazione di nuovi territori di comunicazione.

 

Lunedì – venerdì: 10,00 – 17.00 (ultimo ingresso ore 16)
Sabato – domenica: 10,00 – 21.00 (ultimo ingresso ore 20)
Martedì – giorno di chiusura
Domenica 24 e 31 dicembre: 10,00 – 17.00 (ultimo ingresso ore 16)
Ingresso: euro 7.50 mostra e  museo;  euro  5museo; euro  2 ingresso al  giardino.