Ventidue giorni per offrire ai napoletani la possibilit  di riscoprire la musica da camera. Partir  questa sera alle 19.30 con l’esibizione della pianista Cathy Krier il “Neap Festival”, kermesse internazionale ideata dalla musicista Franoise Vidonne e promossa dall’Ambasciata di Francia in Italia e dall’Istituto franais italia.
Luogo principe per la III edizione è la Sala degli Angeli dell’Universit  Suor Orsola Benincasa, scelta per niente casuale tutti gli spettacoli saranno in via eccezionale ridotti al prezzo di 5 euro per gli studenti (anzich 10 30). Una scelta che chiarisce l’intento della manifestazione non si vuole solo dare visibilit  alla musica da camera, ma educare al suo ascolto. Ecco perch, vero fiore all’occhiello della rassegna è il master gratuito per studenti incentrato sul mandolino e sulle opere del napoletano Raffaele Calace e del francese Laurent Fantazzi in programma il 12 giugno. A seguire, il 13, i concerti dell’Ensemble CBarr con un repertorio strumentale per mandolino, e dall’Ensamble Lusinghieri Accetti in programma il 15 incentrato sul periodo d’oro dello strumento napoletano. Questa tuttavia non rappresenta l’unica novit  de “Nuits d’t   Pausillipe”, tutti i musicisti infatti appartengono alla fascia d’et  under 30.
All’inaugurazione affidata a “L’Entretien des Muses”di Cathy Krier , seguiranno il Due Reverso domenica con “Melancoli”. Spazio anche a un trio tutto femminile con due musiciste campane “trio Eclettica”, e quello che è definito “il nuovo Pavarotti” Abdellah Lasri con un omaggio a Napoli “Masaniello ou le pcheur”. Il programma del festival realizzato con il sostegno della Fondazione Nuovi Mecenati della Sacem con Edison come main partner è consultabile sul sito ufficiale della rassegna www.neapfestival.com.

Biglietti acquistabili su
www.etes.it

Nella foto, Franoise Vidonne