Moviemmece è il primo cinefestival della biodiversità del cibo e delle culture. Si svolgerà a Napoli fino al 29 ottobre a cura della Cooperativa sociale “Le Tribù”, dall’associazione “Fuori dal Seminato” e dal Festival internazionale “Tutti Nello Stesso Piatto”, con il contributo Siae per il progetto Sillumina.
Spiega Marina Ferrara, direttrice del festival: «Parlare di cibo per affrontare temi che hanno a che fare con il cibo, come i diritti di chi quel cibo lo produce per noi o l’impatto ambientale di quello che scegliamo di mangiare tutti i giorni, quello che scegliamo di comprare quando facciamo la spesa o ancora l’idea del cibo come veicolo per far incontrare e dialogare attraverso la cucina popoli diversi».
Cibo e cinema, quindi, protagonisti di questo innovativo appuntamento in vari posti della zona orientale di Napoli. «Noi volevamo andare proprio nelle periferie, non volevamo affollarci rispetto a quella che è l’offerta culturale che troviamo al centro della città, ma volevamo levare una voce da Napoli est e per farlo abbiamo ritenuto farlo insieme. La prima cosa che abbiamo fatto è stata quella di creare un dialogo con quelle realtà che già operano sul quel territorio per fare una iniziativa condivisa all’insegna del motto:” anche qui facciamo cultura e socialità».
E l’assessore alla cultura Nino Daniele fa notare:  «Una parte della città che viene classificata come periferia, per i riferimenti culturali che ha, per l’impegno civile che manifesta, per la capacità ideativa che promana, si sta dimostrando un luogo di grande promozione culturale e civile. E al centro ci sono anche questi giovani registi che hanno prodotto dei filmati, degli audiovisivi di grandissimo interesse. Questo avvenimento ha una grande suggestione e produrrà un largo coinvolgimento».

 

Programma completo su: http://www.moviemmece.it/programma/

 

Nella foto, una scena del film  “Maledimiele” di Marco Pozzi che sarà presente il 27 ottobre alla proiezione ospitata da Napoli est teatro (Nest), dalle 10.30 alle 13.30