Napoli Film Academy. La factory cinematografica di via Toledo dà il via alle lezioni. Un’offerta formativa completa che comprende corsi in tutte le discipline del cinema (regia, recitazione per giovani e bambini, sceneggiatura, montaggio, ripresa, direzione della fotografia, make-up e effetti speciali, VFX, Animazione 3D), ma anche sostegno alla produzione di opere prime e inserimento professionale.
Un polo multifunzionale dedicato alla settima arte che punta sulla formazione, sperimentazione, promozione e produzione nel settore cinematografico e audiovisivo. Il progetto, senza scopo di lucro e completamente autofinanziato, nasce dall’esperienza nella formazione della Scuola di Cinema Méliès di Castellammare di Stabia (ente fondatore), dal partenariato con alcune tra le principali case di produzione cinematografiche campane (tra cui Figli del Bronx) e da un ampio network di professionisti esperti che partecipano in qualità di docenti e consulenti.
Napoli torna a giocare un ruolo di primissimo piano nel campo del cinema a livello internazionale. Tutto il comparto dell’industria cinematografica partenopea è in forte crescita e diventa sempre più necessario formare bravi professionisti in grado di rispondere alle richieste del mercato. In linea con tale visione, l’associazione di promozione sociale “Open Mind”, istituisce nel cuore della città (in via Toledo 329, di fronte la metro), un centro di cultura cinematografica a 360°. Organizzatori del progetto sono il regista Sergio Panariello e il project manager in ambito culturale Luca Zingone, entrambi con una forte passione per il mondo del cinema.
«In Campania e soprattutto a Napoli – spiega Zingone, negli ultimi anni c’è stato un enorme sviluppo del settore cinematografico. Bisogna quindi puntare sulla formazione di nuove figure professionali che possano rispondere alla crescente domanda di mercato. La legge regionale (n.30 del 17 ottobre 2016), entrata in vigore di recente, si inserisce perfettamente in questo contesto di sviluppo che inevitabilmente porta lavoro e occupazione. In questo momento mancano le professionalità tecniche necessarie che spesso vengono prese da Roma. C’è l’esigenza di una maggiore sensibilizzazione verso la cultura cinematografica. A parte l’attore, il regista, molte figure professionali non si conoscono proprio. Uno dei nostri obiettivi è proprio la promozione della settima arte come prospettiva professionale. La legge sul cinema è un buon inizio per poter contare in futuro anche su fondi per la formazione».
L’associazione “Open Mind”, già ente promotore del progetto NoCrime Film Festival, unico festival in Italia dedicato al tema della non violenza e al cinema di genere crime, nasce nell’aprile del 2011 a Castellammare di Stabia con l’obiettivo di realizzare progetti e iniziative culturali destinate ai giovani. Da qui l’idea di realizzare un grande centro per la formazione e la produzione cinematografica: la Scuola di Cinema Méliès.

Nelle foto, in alto, la locandina, al centro giovani aspiranti protagonisti del cinema e in basso uno scorcio della mostra fotografica\ ilmondodisuk.com
Nelle foto, in alto, la locandina, al centro, giovani aspiranti protagonisti del cinema

1

 

 

 

 

 

Dopo Castellammare l’Academy arriva a Napoli. Tre le attività principali: formazione, promozione e produzione sociale. I corsi professionali in tutte le discipline tecniche legate all’arte cinematografica sono le uniche attività a pagamento previste, ma i costi sono comunque contenuti. In linea con lo sviluppo del mercato, grande attenzione sarà data all’Animazione 3D e ai VFX.
Il progetto si propone anche di creare un dipartimento dedicato al documentario e uno alla televisione. Nella maggior parte dei casi, i corsi prevedono un percorso formativo della durata di due anni. Le classi sono a numero chiuso (massimo 8 persone, anche se quelli di postproduzione, montaggio, effetti speciali e animazione 3D sono di 6, mentre quelli di recitazione, fotografia, sceneggiatura arrivano anche a 10-15 persone).
Gli studenti potranno fare esperienza grazie alla partnership con le case di produzione, frequentare stage, workshop con importanti sceneggiatori e professionisti del cinema, fondamentale per completare la propria formazione, stabilire i primi contatti professionali e sperimentare sul campo quanto appreso durante le lezioni.
Al termine dei corsi e, grazie agli strumenti messi a disposizione dalla scuola che funziona anche da incubatore di opere prime, potranno realizzare in sinergia il loro primo lavoro. «Chi frequenta il nostro centro – puntualizza il giovane project manager – avrà la possibilità di produrre le proprie opere, previa selezione, utilizzando gratuitamente le nostre attrezzature, i nostri spazi sotto la supervisione di professionisti che faranno da supporto. La nostra ambizione più grande è quella di aprire le porte della Napoli Film Academy Méliès ai tanti giovani autori napoletani, sostenendo la produzione di opere prime. L’obiettivo è quello di abbattere, almeno in parte, il principale problema che si trovano ad affrontare e che nella maggior parte dei casi diventa la causa per cui le buone idee restano chiuse nei cassetti: i costi».
A trasmettere agli studenti i segreti del mestiere con lezioni teorico-pratiche, alcuni tra i maggiori professionisti del cinema in Campania. Nomi importanti tra cui l’attore Mimmo Esposito, Giogiò Franchini alla guida del corso di montaggio, mentre il corso di sceneggiatura è affidato a Maurizio Fiume, storico sceneggiatore napoletano.
La sede di via Toledo intende essere anche un luogo aperto alla città con lo scopo di facilitare la condivisione e la promozione della cultura cinematografica attraverso l’organizzazione di eventi, cineforum, incontri con attori, registi.
La scuola ospita una mostra fotografica a cura degli allievi del precedente corso di fotografia, «ma ci apriamo anche ad altri artisti che abbiano voglia di esporre le proprie opere – è l’invito di Zingone -. Stiamo lavorando per organizzare il prossimo evento e a febbraio avvieremo la produzione di un cortometraggio».
Affermarsi come una delle principali fucine di talenti e professionisti del cinema in scala nazionale, è il proposito della Napoli Film Academy, il cui motto è: “Il cinema si studia, si sperimenta, si produce”.

Uno scorcio della mostra fotografica\ilmondodisuk.com
Uno scorcio della mostra fotografica

Napoli Film Academy Mèliés
Via Toledo, 329
Orari: dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 14 e dalle 15 alle 20.30
Tel. 333/2214579
info@napolifilmacademy.it
www.napolifilmacademy.it