Le politiche giovanili a Napoli, aprono a un nuovo vento creativit  e innovazione. L’Amministrazione Comunale, attraverso l’Assessorato ai Giovani, Politiche Giovanili, Creativit  e Innovazione, e l’Assessorato allo Sport, Famiglia e Pari Opportunit , ha dato il via a un bando pubblico rivolto ai giovani, volto a inciderne le condizioni necessarie, affinchè il talento artistico e l’enorme patrimonio di risorse, possa trovare spazio di idee ed efficacia, in un tessuto di rinnovata creativit  sostenibile. Si parte dalla promozione di un’indagine conoscitiva, volta all’incentivazione e alla valorizzazione di progettualit  proposte da e per i giovani.
Un’opportunit  “vera” per le tante realt  associazionistiche e di attivismo civile, operanti in citt , di appropriarsi di quella titolarit  e protagonismo, necessario per un reale decollo di crescita e di sviluppo di iniziative e percorsi partecipati per i giovani. Il bando, consultabile sul sito del Comune di Napoli, per i tempi, requisiti, e modalit  di partecipazione, prevede che le istanze di adesione e le relative proposte progettuali, si muovano in precise aree d’intervento Legalit ; Educazione e disagio minorile; Cultura, luoghi e tradizioni; Sport e benessere. L’attenzione, quindi, sulla qualit  della vita, che dia linfa, motore, e capacit  attrattiva, a una rinata forza collettiva. A quell’insieme di energie e di intelligenze vive, che rappresentano l’anima pulsante della citt , e quel presente, su cui puntare, per andare avanti i giovani. I disegni progettuali scelti, vedranno coinvolte tutte le 10 Municipalit  cittadine, in un progetto in rete, di attivit  divulgative, formative e laboratoriali, che confluiranno in un unico evento finale di tutti gli affidatari, nella splendida cornice della tre giorni di festival, felicemente denominato. “Il clan degli artisti”.
Questo bando vuole essere l’inizio, di una visione strategica a doppio approccio investire in forze nuove, prevedendo maggiori risorse che incidano sulla vita quotidiana e il benessere dei giovani; conferire maggiori responsabilit  ai giovani, valorizzando il loro potenziale, nell’ottica di sostenerne valori e obiettivi UE.
Dare, quindi, il protagonismo alla progettualit  in erba, capace di cogliere la dinamicit  del mondo giovanile e le forze del territorio che ne rappresentano voce e storia, conoscenze e interessi, esplorazione e documentazione.
Il rilancio sociale della citt , che passa, quindi, anche, e soprattutto, da quel patrimonio di forze, gambe, idee e sapere, che proprio i giovani incarnano, nella forma più fresca e innovativa.

Per saperne di più

www.comune.napoli.it

In foto, uno scatto di Vincenzo Amato