Al via il progetto delle “Agenzie di cittadinanza 2015” nato dalla collaborazione tra il Comune di Napoli e dal centro servizi per il volontariato di Napoli e provincia.
Le agenzie saranno realizzate nelle dieci Municipalit  cittadine da reti costituite da associazioni di volontariato e realt  del terzo settore.
Gli interventi previsti rispondono a una strategia complessiva volta a creare coesione sociale, a proporre mete comuni di azioni, a utilizzare le risorse e le competenze del territorio per sostenere e incrementare la partecipazione, la cooperazione, le esperienze di auto mutuo aiuto e ad attivare forme di aiuto leggero a fasce sociali a rischio.
Si tratta di una nuova declinazione del principio di sussidiariet  che consente ai cittadini di diventare soggetti attivi che si prendono cura della comunit  e dei beni comuni insieme all’amministrazione comunale di Napoli.

Le principali azioni previste.
1 Assistenza leggera alle persone anziane e non autosufficienti

Il sostegno alle fasce deboli rientra negli obiettivi di potenziamento delle forme del welfare leggero. Si intende continuare nello sviluppo di politiche di sostegno alla persona anziana nel suo abituale contesto familiare, relazionale e territoriale, potenziando i servizi di prossimit  e socialit  attraverso attivit  di ascolto telefonico e di intervento sociale (segretariato sociale, invio delle richieste ai servizi sociali territoriali, pronto intervento a bassa soglia, disbrigo pratiche quotidiane, etc.).
2 Valorizzazione dell’invecchiamento attivo
Si intende un sistema di offerta di attivit  e interventi al fine di promuovere l’invecchiamento attivo mediante la partecipazione della societ  civile alla costruzione di un sistema di valorizzazione delle persone anziane come risorsa della societ  attraverso
– la cultura, il tempo libero e l’impegno civile, promuovendo la partecipazione ad attivit  culturali, alla vita della comunit  locale con la realizzazione di progetti utili alla comunit  e finalizzati alla diffusione di una nuova cultura della vecchiaia (nonni civici, presidio e cura aree verdi, trasmissione e scambio intergenerazionale di competenze.
– la prevenzione e il benessere azioni tese al mantenimento del benessere della persona durante l’invecchiamento, sostenendo corretti stili di vita, l’educazione motoria e fisica.

3 Promozione e sostegno dei luoghi di aggregazione spontanea degli anziani.

Cura e valorizzazione dei luoghi attraverso l’installazione di tavoli, panchine, coperture per la pioggia, etc.
4 Promozione della cittadinanza attiva.
Saranno realizzate iniziative, caratterizzate da collaborazioni aperte e informali, volte ad identificare e promuovere spazi territoriali in cui i problemi privati si connettono in modo significativo. Le Agenzie avranno anche la funzione di favorire lo sviluppo e di sostenere il mutualismo tra cittadini in un’ottica di welfare comunitario e partecipativo attraverso la creazione di gruppi di quartiere, la costituzione di gruppi di auto mutuo aiuto, la banca del tempo e delle risorse.

Nella foto, una coppia di anziani