Le donne e il lavoro. Tra discriminazioni e cambiamenti. Questo il “cuore” dell’incontro pubblico organizzato per venerd 22 marzo 2013, in via Verdi, nella sala del consiglio comunale, alle 16, dalla Consulta delle elette del Comune di Napoli, nell’ambito del Marzo Donna 2013. Lo snodo, da cui partire, per affrontare. analisi, problematiche e percorsi, per una completa emancipazione femminile, che non può prescindere dal diritto alla costruzione di un’autonomia vera, fatta di lavoro, tutele e garanzie.
Le tematiche trattate in questo confronto- dibattito, partono, innanzitutto, dal vissuto delle relatrici, ma toccano cammini, anime e sensibilit  di tutte le donne. Un’occasione di ascolto e di voce, per quella libert  al femminile, che chiede ruolo e titolarit .
Il lavoro al femminile, osservato nelle più diversificate ramificazioni.
Le differenze della “gestione” della donna, intesa come risorsa lavorativa.
I cambiamenti, i traguardi raggiunti, la strada in salita.
La necessit  di ridurre il divario tra generi, e tra percorsi di diritto, ancora distanti.
L’articolazione di proposte che navigano su più rotte giuridica, istituzionale e sociale.
Le best pratice e il ruolo della Consulta.
Il rapporto tra welfare e lavoro femminile.

Si confrontano Simona Marino, docente universitaria, Simona Molisso, avvocata presidente Consulta delle elette , Ambretta Riccardi, psicologa , Associazione ” Le Kassandre”, Carmen Verderosa, imprenditrice. Una bella opportunit  da cogliere, per parlare di e per le donne, Una maniera concreta di dare corpo, mente, luogo e spazio a quella sequela di movimenti di impegno civile, di fermenti di vita e di bagaglio differenziato ed esperienziale delle competenze al femminile. Da cui partire, per non arretrare in quel percorso di crescita culturale che metta la donna sempre più al centro della vita pulsante del paese, da cui Napoli non può rimanere fuori.

In alto, uno scatto di Filomena De Laurentis

L’EVENTO/SAGAN E ROMANO, STRANE COPPIE AL GRENOBLE
Gioved 21 marzo alle 18, terzo incontro per Strane coppie 2013, la rassegna culturale ideata dalla scrittrice Antonella Cilento nell’ambito del laboratorio di scrittura “La linea scritta”. Appuntamento all’Institut Franais di Napoli via Crispi 86 (ingresso libero) dove si parla di "Genitori e figli". Due voci brillanti della letteratura contemporanea, Elena Stancanelli e Chiara Valerio raccontano “Bonjour tristesse”(1954) di Franoise Sagan e “Le parole tra noi leggere” (1969) di Lalla Romano. Letture di Imma Villa