Con la consegna di una medaglia della citt  da parte del primo cittadino Luigi de Magistris, Napoli esprime profondo affetto e gratitudine al maestro Antonio Casagrande come riconoscimento per la sua carriera artistica. Ottantacinque anni compiuti un mese fa e una vita trascorsa sul palcoscenico tra tv, cinema e teatro, quello iniziato a soli 6 anni.
L’attore napoletano nasce da una famiglia di teatranti, pur diplomandosi al conservatorio scelse la prosa per fare fortuna. Ha vissuto a Milano, Roma, girando anche film di successo ed alla fine è tornato a Napoli, citt  con la quale ha un grande e particolare legame.

L’attore, che nasce come cantante lirico prima ancora di debuttare nella compagnia di Eduardo De Filippo, cos si esprime
«C’è il sole, il mare, è una bella citt , bella gente. Una volta ho comprato due pizze fritte, mi piacciono molto, stavo per pagare e mi è stato risposto mangiatevele a saluta mia. Questa è Napoli. Ai giovani dico leggete, studiate, perch è importante capire e sapere; se uno legge si accorge che tutti quanti sono più infelici di noi, anche se volete fare teatro è terapeutico, “fa bene ‘a salute” ».
E il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, aggiunge «Un amante di Napoli e del Napoli, una persona che ama profondamente la nostra citt , che la vive, la conosce, nella quale è ritornato dopo essere andato via perch non si può stare troppo lontano da questa citt  e noi, siccome siamo convinti che la cultura è l’arma di riscatto definitiva, quando ci sono artisti di questa leva va dato loro un riconoscimento per quello che hanno fatto, che fanno e che faranno per diffondere la cultura di Napoli e soprattutto il teatro in tutto il mondo».

Nella foto, Antonio Casagrande a Palazzo San Giacomo