Napoli possiede tredici biblioteche di quartiere. Si trovano distribuite tra il centro e la periferia. La “Francesco Flora” in Via Nicola Nicolini, “Andrea Angiulli” in Piazza Mario Pagano”, “Giulio Andreoli” in Via Murialdo, “Benedetto Croce” in Via De Mura, “Villa Letizia” in Via G.B. Vela, “Antonio Labriola” in Piazza Pacichelli, “Grazia Deledda” in Vico Santillo, “San Pietro a Patierno” in Corso San Pietro, “Guido Dorso” in Piazza Zanardelli, “Domenico Severino” in Piscinola, “Giustino Fortunato” in Piazza Giovanni XXIII, “Pianura” in Via Padula, “Renato Caccioppoli” in Via Zanfagna. Alle ore 12 di venerd 17 luglio scorso, nella Sala della Giunta del palazzo comunale di San Giacomo, l’assessore alle Biblioteche civiche Diego Guida, alla presenza del sindaco Rosa Jervolino e di altri amministratori comunali ha presentato la "BiblioNapoliCard", definita "un sostegno alla cultura". Molti si chiederanno che cosa è la BiblioNapoliCard, a cosa serva e come si usa. Si tratta di una "Carta comunale" per l’avvio della messa in rete delle tredici biblioteche comunali; una card che temporaneamente è in versione cartacea, ma con l’anno nuovo sar  in formato digitale.

I frequentatori delle biblioteche comunali di quartiere sono migliaia ogni anno, nel 2008 hanno raggiunto un numero di 84.000. Questa card, ha affermato l’assessore Guida, sar  anche uno strumento di aggregazione sociale. Perch consentir  ai possessori di usufruire di una serie di agevolazioni in modo da produrre dei rapporti sinergici tra gli operatori della cultura a Napoli. Si prevedono sconti per partecipare a varie attivit  del tempo libero a sfondo culturale. La BiblioNapoliCard è una tessera d’iscrizione alla Rete delle Biblioteche comunali (Costo Euro 5,00). Consente di utilizzare un sistema di facilitazioni e incentivazioni per l’accesso a servizi aggiuntivi mediante la creazione di un sistema automatico che agevola nella fruizione dei servizi di prestito interbibliotecario, multimedialit  e riproduzione, ma d  anche la possibilit  di ottenere sconti in occasione di eventi culturali. Consente, poi, l’accesso agevolato con prezzo ridotto dal luned al venerd ai cinema multisala Filangieri, Modernissimo, Delle Palme, America di Napoli, alla multisala Sofia di Pozzuoli e all’Happy Cinema di Afragola. Al Teatro Stabile Mercadante d  uno sconto del 10% sul costo del biblietto degli abbonamenti della Stagione 2009-2010. E non è tutto, perch si può acquistare la Campania Artecard 365 gg. al costo di 36 Euro anzich 40 Euro e la stessa per i giovani a 26 Euro anzich a 30 Euro.

Gli amanti della lettura hanno a disposizione un ventaglio di librerie dove acquistare testi di narrativa e vari, escluso quelli scolastici con uno sconto del 10%. Le librerie convenzionate sono Pisanti al Corso Umberto, Loffredo Kerbaker, Lieto in Viale Augusto, Mancini in Via Nuova Poggioreale, Narciso in Piazza Cavour, La Bancarella nella Galleria Umkbero, Neapolis a San Gregorio Armeno, Guida a Portalba, Guida in Via Merliani, Jamm in Via San Giovanni Maggiore a Pignatelli, Tullio Pironti in Piazza Dante. L’editore Colonnese offre un risparmio del 15% sui suoi libri e del 10% sui libri nuovi, le riproduzioni di stampe e oggettistica contemporanea nella libreria di via San Pietro a Majella a Napoli.

Per gli amanti del divertimento la societ  dello Zoo e dell’Edenlandia offre l’acquisto del "Bracciale dell’Allegria" e l’ingresso libero giornaliero al Parco al prezzo di Euro 10,00 anzich Euro 12,50. Per chi volesse trascorrere delle ore, sia allo Zoo che all’Edenlandia spende 12 euro invece di Euro 17,50. In tutto ciò è compresa la piscina olimpionica della Mostra d’Oltremare che d  uno sconto del 20%.

L’Institut Franais de Naples "Grenoble", applica la tariffa studenti agli adulti che volessero iscriversi ai corsi di lingua francese e alla biblioteca. Riduzione sul prezzo d’ingresso al Palazzo delle Arti (PAN) e al Museo MADRE, mentre gratuito è l’accesso al Museo Civico di Castel Nuovo. Tanti altri sconti per gli abbonamenti ai teatri Diana e Delle Palme e ai biglietti del Teatro Totò, Galleria Toledo, Nuovo Teatro Nuovo. Infine c’è uno sconto del 20% sull’acquisto dei biglietti per Napoliteatrofestival.

In attesa di concludere altri accordi di collaborazione, la BiblioNapoliCard sar  distribuita in via sperimentale gratuitamente fino al Dicembre 2009. L’assessore alla Pubblica istruzione Gioia Rispoli si è complimentata per l’iniziativa, frutto dell’operare fulmineo dell’assessore Guida, che oltre ad aver avuto un’idea formidabile, ne ha resa possibile l’attuazione.

Alla presentazione della BiblioNapoliCard sono inoltre intervenuti l’assessore allo sviluppo delle attivit  commerciali Mario Raffa, che ha dichiarato che partendo dal libro si può giungere alla crescita civile della societ . Giovanna Cassese, direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Napoli e Mario Coppeto, presidente della Municipalit  Arenella-Vomero, che ha reso noto che ai genitori di ogni nato viene regalato un volume dal titolo "            6        Benvenuto nella Repubblica Italiana", un libro che racchiude il testo della Costituzione e che gode della prefazione del presidente Giorgio Napolitano.

Nella foto, un elefante allo zoo di Napoli